Capitaneria di Porto Pozzallo. Al via operazione “Mare sicuro 2021”

Tempo di lettura: 2 minuti

Come per gli anni passati anche per la stagione balneare 2021, a similitudine di quanto avverrà nel resto del Paese, il Compartimento Marittimo di Pozzallo, a partire dal 19 giugno e fino al 19 settembre, ha predisposto mezzi e personale per l’operazione denominata “Mare Sicuro”, finalizzata a garantire, a favore della collettività, un servizio attivo e continuativo di vigilanza e controllo per la salvaguardia della vita umana in mare, la tutela della sicurezza della balneazione e della navigazione nonchè per garantire la pubblica incolumità, prevenendo incidenti e sinistri marittimi, principalmente attraverso una incisiva opera di prevenzione e controllo, nonché, laddove necessario, di ferma repressione.
La citata attività sarà caratterizzata da un pattugliamento giornaliero, inizialmente con finalità di prevenzione, dello specchio acqueo di giurisdizione mediante l’impiego delle dipendenti motovedette CP 2113, CP 325 nonchè della M/V CP 568 e del battello veloce G.C. A 07, quest’ultimo dislocato all’interno del porto turistico di Marina di Ragusa, unitamente al battello G.C. 334 utilizzato dal dipendente Ufficio Locale Marittimo di Scoglitti, con l’impiego di militari specializzati ed abilitati al salvamento, che si alterneranno nello svolgimento del predetto servizio. A terra, lungo tutto il litorale, saranno invece, presenti le pattuglie automontate, che effettueranno, quotidianamente, controlli di polizia demaniale marittima negli stabilimenti balneari dislocati lungo la costa.
Nel corso dell’operazione in questione, che vedrà impegnati, alternativamente, oltre 60 militari, suddivisi tra gli equipaggi imbarcati sulle 5 unità navali utilizzate ed il personale impiegato a terra con le pattuglie automontate, verrà costantemente monitorato il rispetto delle regole imposte dalla vigente Ordinanza di sicurezza balneare n. 34/2021 emanata il 18/06/2021 da questa Capitaneria di Porto (consultabile sul sito istituzionale al seguente link http://www.guardiacostiera.gov.it/pozzallo/Pages/ordinanze.aspx), che costituisce il provvedimento a cui fare pronto riferimento per ottenere le istruzioni necessarie a
svolgere, in sicurezza e tranquillità, ogni attività connessa alla sicurezza della balneazione.
In ultimo, nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro 2021”, assume particolare rilevanza la diffusione e divulgazione del numero pubblico per segnalare tutte le emergenze in mare, “Numero Blu 1530”; un servizio attivo su tutto il territorio nazionale H24 e 365 giorni l’anno, completamente gratuito per il cittadino, sia da cellulari che da numeri fissi, messo a disposizione dalle Capitanerie di Porto per la salvaguardia della vita umana in mare, la sicurezza ed il tranquillo svolgimento delle attività balneari e turistiche in qualsiasi punto degli ottomila chilometri di costa. Peraltro, in data 04 giugno u.s. è stata avviata la campagna di comunicazione
istituzionale del numero blu 1530 attraverso uno spot con un testimonial d’eccezione, il noto attore e doppiatore italiano Luca Ward, che si prefigge di richiamare l’attenzione del grande pubblico sul numero per le emergenze in mare “1530”, attraverso una serie di immagini che descrivono le attività della Guardia Costiera, sempre rivolte a garantire la sicurezza in mare e il regolare svolgimento delle attività ricreative e commerciali, nonché la tutela dell’ecosistema marino. A tal ultimo proposito, preme ricordare un’importante novità che coinvolge tutti i cittadini ovvero la nuova App #PlasticFreeGC, nata nell’ambito dell’omonimo progetto
di comunicazione ed educazione ambientale sul contrasto alla dispersione delle microplastiche in mare, lanciato dal Comando generale della Guardia Costiera nel 2019 su diretto mandato dell’allora Ministero dell’Ambiente.
Con la nuova funzionalità “avvistamenti”, infatti, il cittadino avrà l’opportunità di segnalare in diretta, attraverso il proprio smarthphone, la presenza in mare di particolari specie marine.
Tutte le informazioni confluiranno presso la Centrale operativa nazionale del Comando generale, per essere sottoposte a una verifica di carattere scientifico curata dall’Istituto Tethys Onlus – che si adopera per la conservazione dell’ambiente marino e con il quale la Guardia Costiera ha sottoscritto uno specifico protocollo operativo e per poi essere condivise con le Istituzioni e con l’intera comunità scientifica.
E’ proprio con queste premesse che tutto il personale della Guardia Costiera di Pozzallo si accinge ad assolvere la duplice veste di supervisore presente ed attento del trascorrere sereno delle attività balneari dei fruitori del mare e della spiaggia e, contestualmente, severo garante dell’ordinato svolgimento delle attività balneari, non mancando di perseguire con le azioni mirate i comportamenti pericolosi ed illeciti,
sempre comunque in stretto coordinamento e con l’attivo coinvolgimento di tutti gli enti, società ed associazioni operanti sul litorale, nella quotidiana opera di sensibilizzazione sul modo corretto per “vivere il mare”.
Quale elemento di novità, preme evidenziare che tutte le attività contemplate nell’ordinanza di Sicurezza Balneare potranno espletarsi, qualora consentite e praticabili, in osservanza di tutti i protocolli e le “linee guida” volte a contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 contenute nelle vigenti Ordinanze del Presidente della Regione Siciliana nonché nei provvedimenti normativi nazionali.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI