Parcheggi a Ibla, per Territorio gioie e dolori Amministrazione

Tempo di lettura: 2 minuti

La segreteria cittadina di Territorio Ragusa apprende della consegna dei lavori per il rifacimento della copertura del parcheggio sottostrada del quartiere San Paolo.
“Una zona che, in passato, altre amministrazioni avevano cercato di riqualificare, con il recupero del vecchio macello, con il parcheggio interrato e con l’area sosta, superiormente a quest’ultimo. Tutto, nel tempo, è stato abbandonato, e i danni provocati non sarebbero pochi” sottolinea Michele Tasca, segretario cittadino di Territorio, che aggiunge: “Stando alle notizie di stampa si sta provvedendo al rifacimento della copertura esterna per destinare l’area a parcheggio, ma si dovrebbero recuperare i locali dell’ex macello comunale e il parcheggio interrato: pare, infatt,i che risulti antieconomico riqualificare il parcheggio, peraltro mai utilizzato, perché consentirebbe la sosta di poche vetture, ma si decida, comunque per un utilizzo che faccia disperdere un bene della comunità, abbandonato per anni.”
“Utilizziamolo come deposito dei monopattini e delle biciclette per la micromobilità sostenibile, chi scende dagli ascensori inclinati, che dovrebbero arrivare nella stessa area, può trovare mezzi alternativi di spostamento, ma non lasciamo ancora inutilizzata questa struttura.” continua Tasca che aggiunge: “Stando alle informazioni degli uffici, c’è un fervore di piccole iniziative, a Ibla e lungo il percorso pedonale che dal Carmine scende al quartiere San Paolo, ma non vorremmo che si dimentichino le cose importanti: delle autorizzazioni per il parcheggio sotterraneo di via Peschiera non si parla più, era stato detto che l’iter per la VIA era stato trasferito al Comune, particolare che avrebbe facilitato l’istruzione della pratica, ma non se ne sa più nulla”
Conclude il segretario cittadino di Territorio: “Questa amministrazione stenta ancora a far partire efficacemente un programma di interventi che si fa sempre più necessario, occorre trovare soluzioni per farsi trovare pronti per il dopo emergenza, è finito il tempo degli annunci, servono realizzazioni concrete e poco fantasiose”

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI