Vittime del lavoro. Anche a Ragusa domenica la cerimonia Anmil

Tempo di lettura: 2 minuti

Sarà una celebrazione in forma ridotta, a causa dell’emergenza Covid-19. Ma resta sempre valido e significativo il messaggio lanciato alle istituzioni e ai datori di lavoro sulla necessità di garantire la massima sicurezza. Perché, purtroppo, anche in provincia di Ragusa, e anche in questo 2020, di lavoro si continua a morire. E’ il senso della tradizionale manifestazione in occasione della “Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro” promossa da Anmil Ragusa che si terrà domenica 11 ottobre. “Quest’anno – dice la presidente territoriale Maria Agnello – siamo arrivati al 70esimo anniversario, un traguardo che avremmo voluto esaltare in un altro modo, soprattutto evitando di parlare ancora di morti sul lavoro. Ma purtroppo, e lo vedremo quando comunicheremo i dati ufficiali di quest’anno, durante la cerimonia di domenica, non è così”. Gli appuntamenti sono in programma a Ragusa. Alle 16,45, ci sarà la deposizione di una corona d’alloro presso l’altare monumento di viale del Fante, di fronte al palazzo della Provincia. Alle 17 sarà celebrata, sempre qui, la santa messa presieduta dal direttore dell’ufficio diocesano per la Pastorale della salute, don Giorgio Occhipinti, in suffragio dei caduti sul lavoro. Alle 18,15, poi, si terrà la cerimonia civile, al Giardino Rosa, in via Capaci 10, con gli interventi del presidente regionale Anmil Sicilia, Antonino Capozzo, del presidente Anmil Ragusa, Maria Agnello, e del Consiglio territoriale Anmil. Sono state invitate a partecipare le autorità e le personalità politiche, civili e militari oltre ai rappresentanti Inail del territorio e, naturalmente, gli associati Anmil. “Quello di quest’anno, per tutti noi – continua il presidente Agnello – sarà uno svolgimento straordinario delle celebrazioni perché non vogliamo che, pur in un periodo particolare come questo, possa venire meno l’attenzione sugli adempimenti che occorre osservare per garantire sicurezza e dignità a tutti i lavoratori. Noi faremo sino in fondo la nostra parte, come sempre”. In caso di maltempo, la cerimonia religiosa di terrà nella chiesa di San Pio X in viale Europa, sempre nel rispetto delle prescrizioni antiCovid.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI