Modica. Respingimento mozione verde pubblico. Campo: “Insensibilità”

0
422

“Abbiamo apprezzato l’impegno del sindaco Abbate nel contrasto alle ricerche di idrocarburi in Val di Noto, battaglia da noi stessi sostenuta, ma non comprendiamo perché non ci sia stata la stessa attenzione a sostegno della giusta mozione del nostro consigliere per tutelare e regolamentare il verde pubblico e quello privato”. Lo dice la deputata regionale del M5s, Stefania Campo, in merito al respingimento della mozione firmata dal consigliere comunale di Modica, Marcello Medica e da altri consiglieri di minoranza, con la quale si sarebbe voluto impegnare l’Amministrazione comunale a istituire il Piano del Verde Urbano e il Regolamento del Verde Pubblico e Privato. “Tutte le amministrazioni comunali, di ogni colore – prosegue Stefania Campo – dovrebbero salvaguardare il patrimonio arboreo come risorsa indispensabile nel contrasto al dissesto idrogeologico e fondamentale per la qualità dell’aria in città e, quindi, la maggioranza che sostiene Abbate avrebbe dovuto intendere la proposta di Marcello Medica come un atto politico molto importante. Ma, come si è potuto verificare in quest’ultima occasione, la scarsa sensibilità politica dimostrata è la stessa che lo ha portato a non revocare le autorizzazioni rilasciate dal Suap sull’impianto di biometano, a non partecipare all’audizione in commissione all’Ars e ad evitare il confronto politico con i cittadini e il territorio. La sensibilità ambientale a intermittenza non è comprensibile, ammenoché non si vogliano utilizzare i temi ecologici per finalità di esclusiva speculazione elettorale”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

sei + 14 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.