Pullman dell’Ast non assicurato provoca incidente. L’azienda non paga: ci pensa il fondo “vittime della strada”

Ast circola con un mezzo senza assicurazione, provoca incidente e non risarcisce il danno. Del caso sono stati informati l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, e il vice ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri. Vittima la giornalista modicana Viviana Sammito la quale è rimasta incredula quando la sua  avvocata,   Elisa Morana, il   24 novembre dello scorso anno l’avvisava  che il mezzo dell’Ast che l’aveva tamponata due giorni prima a Scicli, in via Nazionale, non era coperto da assicurazione. “Mi era difficile – spiega – pensare che l’unica azienda siciliana dei trasporti che, quotidianamente fa salire a bordo i cittadini, soprattutto studenti, per spostamenti anche lunghi possa non avere la copertura assicurativa”.

Quattromila euro il danno rilevato dal   carrozziere personale, tremila quello dell’officina indicata dall’Ast. Dopo avere presentato i preventivi, l’Azienda siciliana Trasporti si è dileguata.

L’ avvocata, tramite pec, ha tentato in ogni modo di risolvere in via stragiudiziale la vicenda, inviando all’Ast delle diffide di risarcimento e persino una richiesta di negoziazione assistita, visionate dagli uffici di Palermo e Modica ma nessuno dell’Ast era disposto a risarcire un danno provocato da un proprio mezzo privo di assicurazione.

“Dopo avere sottoposto all’esame di tre periti la mia auto, dopo avere reso dichiarazioni sulla dinamica, dopo che è stato anche sentito il mio testimone,  abbiamo intrapreso l’unica via che mi avrebbe consentito il riconoscimento del danno cagionato dall’Ast: l’accesso al fondo vittime della Strada”.

Proprio in questi giorni, dopo circa un anno di attesa, la Sammito ha percepito l’assegno che le riconosce di essere parte offesa e di avere dunque subito un danno considerevole: l’importo che soddisfa l’entità del danno, comprende anche le spese legali.  

 

 

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI