Partecipazione bando fondi per i parchi gioco inclusivi. La soddisfazione del M5S Ragusa. “Accolto il nostro invito”

“Esprimiamo la nostra soddisfazione per il fatto che l’amministrazione comunale di Ragusa abbia raccolto il suggerimento di partecipare all’avviso pubblico della Regione Sicilia, assessorato della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro, per intercettare i finanziamenti tesi alla realizzazione di parchi gioco inclusivi”.

Lo dice il capogruppo M5s Sergio Firrincieli al Consiglio comunale di Ragusa a seguito della comunicazione diffusa dall’ente di palazzo dell’Aquila con cui si rende nota la decisione di partecipare all’avviso pubblico in questione che, tra l’altro, contempla come finalità il miglioramento della qualità della vita dei minori con disabilità psichica o fisica, assicurando loro uguale accesso alle attività ludiche, ricreative e del tempo libero.

“Siamo soddisfatti, dunque – continua Firrincieli – per avere fornito un opportuno suggerimento che è stato raccolto dalla Giunta municipale e attuato dagli uffici comunali nonostante gli stessi siano gravati di impegni e di pratiche. Nonostante tutto, quindi, si è riusciti a inviare una istanza alla Regione per un intervento di riqualificazione dell’area a verde ubicata alla fine del lungomare Doria a Marina. Il Comune sta compartecipando con una spesa di 15.000 euro sempre che la richiesta di finanziamento di 50.000 euro sia accolta dalla Regione. Noi, naturalmente, auspichiamo che possa essere così e siamo contenti di avere dato un contributo nella s

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI