Super festa dei Nonni e dei Bambini. Ieri la cerimonia finale dell’evento di Unicef Ragusa

0
416

Una campagna condotta col cuore, questo il senso primo della lunga sessione di raccolta fondi realizzata dal Comitato Provinciale per l’UNICEF di Ragusa, legata alla Festa dei Nonni e Bambini. Scicli, Ragusa, Chiaramonte Gulfi, Comiso, Ispica, Marina di Ragusa, Monterosso Almo, Santa Croce Camerina, Scoglitti, Pedalino, Vittoria: sono state ben sedici le piazze e postazioni che si sono fatte portavoce dei valori dell’UNICEF, baluardo nel mondo dei diritti dei Bambini e dei Ragazzi.
E mentre emergenze brucianti attraversano drammaticamente il mondo, la provincia di Ragusa sostiene incondizionatamente, con grande impegno e nella purezza del volontariato, la mission UNICEF, in questo caso nel contrasto a un male endemico quale è la Malnutrizione, manifesto e invisibile, che compromette anche oggi le vite di milioni di bambini.
La Festa dei Nonni e Bambini UNICEF ha coinvolto scuole e piazze, angoli storici della nostra provincia, quali il Circolo di Conversazione di Ibla e Palazzo Spadaro di Scicli. Ha trovato armonica collaborazione nelle Pro Loco Spaccaforno di Ispica, Mazzarelli di Marina di Ragusa, Kamarinense di Santa Croce Camerina, poi di Chiaramonte Gulfi e Monterosso Almo: Pro Loco, queste, che hanno accolto convintamente l’invito alla partecipazione alla Festa dei Nonni loro rivolto dal Presidente Provinciale UNICEF Ragusa Elisa Mandarà, che ha voluto condividere coi rispettivi Presidenti, Giorgio Caccamo, Antonino Gulino, Giampiero Fiorilla, Lucio Molè, Giovanni Morale, l’attuazione del Protocollo d’Intesa siglato nel 2018 tra il Comitato Italiano UNICEF Onlus e l’UNPLI, l’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia. Le Pro Loco e in qualche caso le amministrazioni comunali, come nel caso di Monterosso Almo, hanno spalancato le porte della città all’UNICEF e alla tutela dei diritti dei Bambini.
Alla felice nuova collaborazione tra il Comitato Provinciale UNICEF Ragusa e le Pro Loco provinciali, si accompagna il supporto delle istituzioni, in primis del Comune di Scicli, col quale si è realizzato un pomeriggio carico di emozioni e significati nel cortile antistante il Punto d’Incontro UNICEF, in Corso Mazzini, 5, a Scicli: una sentita e significativa celebrazione cittadina della Festa dei Nonni e Bambini UNICEF, iniziativa nazionale che promuove le figure dei Nonni quali nuclei affettivi, familiari, depositari della memoria della comunità, delle tradizioni, degli antichi saperi. Alle valenze culturali della manifestazione l’UNICEF accompagna il valore umanitario di una campagna di straordinaria priorità, il Progetto che contrasta la malnutrizione infantile. Promossa dal Comitato Provinciale per l’UNICEF di Ragusa, dal Presidente Elisa Mandarà e dalla Segretaria Rosa Dicaro, e dall’Amministrazione Comunale di Scicli, in particolare dal Vicesindaco ed Assessore alle Politiche Sociali e Scolastiche Caterina Riccotti, sempre sensibile alle tematiche sociali legate ai minori, la manifestazione ha coinvolto tutti i Centri Incontro Anziani della città, di Sampieri, di Donnalucata, di Jungi, e l’associazione Mormina di Jungi. I “nonni” della città hanno incontrato, in un significativo scambio tra generazioni i bambini dei Cantieri Educativi di Scicli, i Cantieri La Fontana del Villaggio e Mirare in alto. Un caloroso invito è stato rivolto anche ai bambini del Centro Diurno Madonna del Rosario di Scicli.
In tante scuole della provincia si è avuto dunque il culmine della Festa dei Nonni e Bambini, raggiunte dalla brochure “Evviva i nonni e i bambini!”. Sono state manifestazioni davvero importanti, che hanno accolto i nonni per lo scambio e il patto generazionale “Senza memoria non c’è futuro”. Coadiuvati con entusiasmo da dirigenti scolastici e docenti, bambini e relativi e nonni hanno potuto magnificare i valori della festa, realizzando concerti e lavori sugli antichi saperi, coinvolgendo le nonne a esibirsi nel ricamo o nell’arte antica del pane e i nonni in racconti e testimonianze. Alcuni Presidi hanno partecipato alla tre giorni organizzata dalla scuola, raggiungendo nonni e alunni nelle classi, negli auditorium. Alcune mamme hanno poi indossato le pettorine UNICEF, collaborando come Volontarie. Vogliamo citare ancora una volta le scuole che hanno partecipato, tutti istituti comprensivi: a Ragusa la scuola “Maria Schininà”, a Scicli la “Don Lorenzo Milani” e “Giovanni Dantoni”, a Comiso la “Giovanni Verga”, a Scoglitti la Leonardo Sciascia, a Pedalino la Gesualdo Bufalino, a Vittoria la “San Biagio”.
E ieri pomeriggio tutti i Volontari provinciali che hanno partecipato alla campagna, le scuole, rappresentate da docenti e dirigenti scolastici, le Pro Loco, presenti i presidenti, sono stati ringraziati dall’UNICEF per il prezioso contributo offerto in occasione della recente “Festa dei Nonni”, legata alla campagna umanitaria promossa dall’UNICEF contro la Malnutrizione infantile. Il Comitato UNICEF Ragusa ha infatti organizzato una cerimonia di consegna degli Attestati di Ringraziamento, predisposti da UNICEF Italia e firmati dal Presidente Nazionale Francesco Samengo. La cerimonia ha avuto luogo a Scicli, presso Palazzo Spadaro, ove ha sede provinciale l’UNICEF, per generosa concessione del Comune di Scicli.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

venti − 12 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.