Cgil Modica: “ Sugli stipendi il sindaco non dice la verità”

1
1401

La Cgil torna sulla questione dei gli stipendi ai dipendenti comunali di Modica attaccando ancora il sindaco, Abbate. “Dopo quasi un mese di impegni, di esposizioni mediatiche, di offese scagliate contro chi lo critica a ragione e legittimamente – denunciano Salvatore Terranova e Nunzio Fernandez, rispettivamente segretari di Camera del Lavoro e CGIL FP – dopo i suoi tanti tentativi di riabilitarsi rispetto al fatto che ha fallito dopo sei anni non riuscendo a recuperare i ritardi nei pagamenti degli emolumenti, pensa di avere risolto qualcosa, pagando solo un mese (luglio) ai dipendenti comunali e proprio niente agli altri lavoratori (SPM, IGM e Coop). È chiaro a tutti, forse meno al Sindaco, che la sofferenza di quasi 800 persone e delle loro famiglie non si affronta con gli insulti e le offese o con comunicati stampa dal sapore del niente, perché non contengono mai risposte o decisioni che interessano le problematiche poste. La verità é che la sofferenza sembra essere il tratto distintivo di questa amministrazione e lo asseriamo in maniera decisa. Perché fare solo manutenzioni delle strade e stradine – ovviamente opere alcune delle quali necessarie, ma che sono diventate attività
amministrativa prevalente da cui il Sindaco vuole trarre consenso – e non affrontare i nodi fondamentali della città e del suo bilancio significa perpetuare i disagi di tanti lavoratori, diretti, indiretti e di quelli che lavorano con le aziende che si aggiudicano servizi comunali e che questa amministrazione non paga. Significa – proseguono i due sindacalisti – rallentare o bloccare il futuro della città, che in questi ultimi anni vive anch’essa senza una idea poltica di prospettiva, e di questo se ne vedono chiaramente i sintomi nell’attività amministrativa di Abbate”.
Secondo Camera di Lavoro e CGIL FP per Abbate i soldi erano in banca e non era vero, “tant’è che solo dopo 20 giorni dalla trasmissione alla tesoreria dei mandati solo i comunali hanno ricevuto il mese di luglio. La tesoreria può trattenere per tutto questo tempo mandati senza la necessaria copertura di liquidità ? I comunali hanno maturato lo stipendio di agosto che non si sa ancora quando gli verrà corrisposto. Per non parlare degli arretrati di 4 anni. I lavoratori della Spm sono senza certezza alcuna. Viaggiano con quasi 5 mesi e il nostro Sindaco sostiene anche che i lavoratori non mugugnano. Invece noi ne conosciamo il dramma, il dramma di tante famiglie a cui manca tutto e che hanno difficoltà a programmare la loro vita anche per l’approviggionamento dei beni di prima necessità. I lavoratori della igm sono con l’acqua alla gola. Ne sappiamo e ne conosciamo le sofferenze, i disagi, cosi come sperimentiamo tutti i giorni la loro immensa dignità. Gli operatori delle coop. sociali non considerati per l’importante ruolo sociale che quotidianamente svolgono, di fatto completamente disconosciuti perché ricevono gli emolumenti, se non qualche mensilità a distanza di parecchi mesi”.

1 commento

  1. Queste sono questioni che non interessano al sindaco, al suo entourage e ai modicani (ad esclusione di qualcuno e dei poveri cristi che non percepiscono lo stipendio). Quando avverrà il botto finale, forse, e ripeto il forse, i mohicani si interesseranno, ma dobbiamo attendere il botto finale. Al momento i mohicani plaudono ai lavori di rifacimento delle strade senza però curarsi se i costi sono a loro spese!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

cinque × 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.