Calcio, amichevole del Modica col Santa Croce

Allenamento congiunto al “Kennedy” di Santa Croce per il Modica Calcio di Saro Cervillera che ha tratto buone indicazioni dai suoi ragazzi dopo circa dieci giorni di lavoro. I rossoblù della Contea che hanno avuto al seguito anche una numerosa quanto rumorosa rappresentanza della propria tifoseria, hanno affrontato in amichevole i padroni di casa allenati da Gaetano Lucenti che si preparano ad affrontare per il secondo anno consecutivo il campionato di Eccellenza.

Tre mini tempi da 30′ ciascuno per vedere all’opera tutta la rosa attualmente a disposizione. Ma è stata partita vera soltanto nella prima ora di gara, quando i due allenatori hanno schierato la migliore formazione, mentre il terzo tempo è servito ai due tecnici per dare spazio e minutaggio a chi in questo prima fase della stagione ha giocato di meno (nel Modica sono stati schierati tutti gli atleti “Juniores”.

Al “Kennedy” si è visto un buon Modica, che ha dimostrato di essere una squadra ben quadrata che ha sicuramente bisogno di mettere minuti sulle gambe e di qualche rinforzo, ma la base su cui lavorare è più che solida. Parte meglio il Santa Croce (sicuramente più avanti nella preparazione rispetto ai “Tigrotti”) che dopo pochi minuti del fischio d’inizio passa in vantaggio su calcio di rigore per un fallo commesso in area da Paolino. Il Modica cerca di reagire e prova a imbastire qualche buona azione, con Vasile, Pitino, Krios e Vicari ma le gambe pesanti per il duro lavoro svolto fino a ieri non hanno permesso ai rossoblù di essere lucidi nell’ultimo passaggio. A metà tempo, arriva il raddoppio dei padroni di casa con una bella azione corale sviluppatosi sulla sinistra e conclusa con un traversone in area di rigore modicana con l’attaccante camarinense che non ha avuto difficoltà a battere l’incolpevole Gianchino.

Nel secondo mini tempo i due tecnici hanno fatto dei piccoli accorgimenti tattici e provato nuovi schemi. Il gioco pur non essendo fluido da entrambe le parti è stato alquanto piacevole. Intorno a metà tempo il Modica accorcia le distanze con Andrea Vicari che ha trasformato impeccabilmente un calcio di rigore per un fallo subito in piena area da un attaccante rossoblu.

Il terzo tempo come si diceva è stato giocato per permettere ai due allenatori di dare minutaggio a chi in questo primo scorcio di stagione ha giocato meno. Il Santa Croce è andato in rete altre due volte, ma il risultato finale era la cosa che contava di meno (soprattutto per il Modica che nell’ultima mezz’ora ha schierato una formazione composta soltanto da atleti in quota “Under”

“Sono contento per come i ragazzi hanno tenuto il campo per 60′ – spiega il tecnico del Modica Saro Cervillera – abbiamo subito due reti evitabili per nostri errori che dobbiamo e possiamo evitare lavorandoci in allenamento. Abbiamo ancora larghi margini di miglioramento. Stiamo lavorando sodo – continua – e abbiamo ancora qualche giorno per migliorare anche la condizione atletica in vista dell’avvio ufficiale della stagione. Siamo ancora incompleti, ma sono fiducioso perchè vedo che la dirigenza sta lavorando per cercare le due/tre pedine che ci servono per completare una rosa che ha grosse potenzialità e che può dare ancora molto di più appena la condizione fisica sarà ottimale”.

Sabato pomeriggio alle 17, altro allenamento congiunto, questa a volta a Ragusa contro la formazione di Settineri che parteciperà al campionato di Eccellenza.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI