Dalla Prefettura di Ragusa un vademecum per la prevenzione di truffe e furti in casa

0
374

Nei giorni scorsi incontro in Prefettura a Ragusa per fare il punto sull’impegno delle Forze di polizia e delle polizie locali messo in campo attraverso mirati servizi volti a prevenire e a contrastare – in maniera strutturata – il fenomeno delle truffe, specie nei confronti dei soggetti più fragili, e quello dei furti nelle abitazioni, spesso in questo periodo estivo lasciate libere per raggiungere le località di villeggiatura.
Il Prefetto Filippina Cocuzza, nella consapevolezza tuttavia che è necessario intraprendere anche mirate iniziative anche sul piano informativo e della comunicazione, oltre alla imprescindibile attività degli Organi di polizia, ha voluto illustrare l’iniziativa promossa al riguardo dalla Prefettura al fine di sensibilizzare la collettività sulla possibilità di prevenire tali reati, prendendo spunto dalla campagna nazionale promossa dal Ministero dell’Interno con riferimento all’analisi condotta sul tema nel corso delle ultime riunioni del Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica alla presenza delle Forze dell’Ordine.

In particolare è stato sottolineato come le due fattispecie delittuose, seppure in netto calo rispetto agli anni scorsi, destano tuttavia preoccupazione nei cittadini, determinando una riduzione del livello di percezione della sicurezza; e da qui l’esigenza di fornire alla collettività taluni consigli ed accorgimenti utili per evitare raggiri e scoraggiare i furti nelle abitazioni con l’adozione anche comportamenti più efficaci di autoprotezione.
In tale ottica, infatti, è stato elaborato un vademecum contenente semplici regole di comportamento da tenere sia in casa che per strada e nei luoghi pubblici, con suggerimenti pratici sui comportamenti da adottare per difendersi, anche nell’uso di internet, non trascurando la possibilità comunque di rivolgersi sempre con fiducia alle Forze di polizia (Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili Urbani) per segnalare atteggiamenti sospetti e per denunciare situazioni di pericolo.
In relazione alle finalità sociali della campagna di sensibilizzazione promossa, da diffondere attraverso gli organi di informazione locale, il vademecum sarà trasmesso anche a tutti i Sindaci della provincia, con l’auspicio di un fattivo coinvolgimento dei Servizi sociali comunali nella veicolazione – secondo le modalità ritenute più efficaci – delle importanti indicazioni fornite.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

12 + venti =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.