Modica. Riuscita l’iniziativa ricreativa per favorire l’aggregazione tra ciechi e ipovedenti

0
493

“Non sentirti a casa tua, sei a casa tua”. Questo il titolo dell’iniziativa ricreativa promossa martedì pomeriggio nella sede della sottosezione Uici di Modica, in piazza Libertà 1. L’appuntamento è stato organizzato dalla referente della sottosezione, Franca Misseri, in pieno accordo con le indicazioni provenienti dall’Unione provinciale ciechi e ipovedenti di Ragusa presieduta da Salvatore Albani. E’ stato un pomeriggio allietato dalla musica e dalla voglia di stare insieme con numerosi partecipanti. Un appuntamento caratterizzato da uno slogan ben preciso: “Uniamoci & non lasciamoci più” con riferimento all’appello che, nei giorni scorsi, era stato lanciato dal presidente Albani ai ciechi e agli ipovedenti non associati presenti nell’area iblea sul fatto di costituire un’aggregazione quanto più forte possibile per fare in modo che i diritti acquisiti in tanti anni di rivendicazioni a sostegno delle fasce deboli non corrano il rischio di andare perduti. Sono stati trascorsi dei bei momenti insieme che hanno dato lo spunto per crescere ancora proprio per quanto concerne l’aspetto dell’aggregazione. Oltre alla musica e al canto anche un’apericena e tutta una serie di occasioni di convivialità che hanno favorito il buonumore tra i presenti. Alla fine è stata consegnata una targa al maestro Angelo Grillo per la collaborazione prestata grazie ai suo interventi musicali. Un ringraziamento è stato rivolto anche ai volontari Uici della sottosezione di Modica per il prezioso supporto fornito.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

2 × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.