Approvato al Comune di Comiso il Contratto Integrativo 2019-2021. Inseriti nuovi istituti e in particolare nella Polizia Locale

Alla fine di un iter travagliato, la delegazione trattante del Comune di Comiso, in seduta di prosecuzione, ha approvato la bozza del contratto collettivo integrativo proposta dall’Amministrazione comunale.
La parte sindacale si ritiene soddisfatta per aver proceduto in sole due sedute, all’adozione del Contratto decentrato, senza tuttavia togliere qualità alla disamina dei contenuti della bozza proposta dall’Ente, recuperando in questo modo il ritardo accumulato.
“Si tratta di un Contratto nuovo, che ricalca fedelmente i principi contenuti nel CCNL 21.05.2018 – commentano il Segretario Generale FP-CGIL, Nunzio Fernandez, il Segretario Territoriale FP-CISL, Antonio Nicosia e il Segretario UIL FPL, Francesco Rocca – ampliandone i contenuti attraverso il riposizionamento di alcuni istituti, adeguandoli alla realtà del Comune di Comiso, graduando il valore degli interventi, sia alle aspettative economiche e giuridiche dei lavoratori, che alle legittime pretese di parte pubblica.
Al riguardo riteniamo utile menzionare alcuni nuovi importanti istituti, di cui alcuni riservati al comparto della Polizia Locale, quale: l’indennità di servizio esterno, prestazioni rese dal personale di P.L. in occasione di attività e iniziative di carattere privato, mentre altri istituti, pur esistenti nel vecchio contratto, sono stati rimodulati e accorpati in unica indennità per condizioni di lavoro, (Rischio, disagio, maneggio valori), rivisitato l’istituto delle Specifiche Responsabilità etc.
L’Approvazione del contratto, è chiaramente un atto importante che rappresenta lo sforzo di parte sindacale e parte pubblica, impegnati reciprocamente nei rispettivi ruoli, teso ad apportare significative modifiche, atte ad innovare e accrescere l’efficienza della macchina amministrativa dell’Ente, riscontrando purtroppo un limite, quasi invalicabile, nella consistenza economica del Fondo Efficienza Servizi, che seppur costituito dall’Ente, in atto non risulta definitivamente ripartito.
Avremmo voluto rapportare tutti i contenuti economici dei vari Istituti contrattuali al massimo consentito dal Contratto, ma la limitatezza delle risorse ci ha costretto ad ancorare le nostre e le scelte dell’amministrazione a limiti prudenziali, in favore di un’indispensabile garanzia di sostenibilità.
Abbiamo apprezzato lo sforzo profuso dall’Amministrazione, nel formulare una proposta contenente criteri spiccatamente meritocratici, raggiungendo il duplice obiettivo di razionalizzare le risorse, anche in previsione della manifesta volontà di pervenire in futuro all’espletamento di una Progressione Orizzontale, istituto assente nel Comune di Comiso dal 2011, fermo restando, che tali determinazioni, potranno trovare applicazione, solo dopo l’approvazione definitiva del Fondo Efficienza Servizi.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI