Le eccellenze modicane in Germania grazie all’accordo con Wolfenbuttel

0
1572

Grazie all’accordo di collaborazione tra le Città di Modica e Wolfenbuttel, si è aperto un canale privilegiato tra la Città della Contea e l’importante centro della Bassa Sassonia conosciuto in tutto il Mondo per essere la sede del marchio Jagermeister. Una delegazione teutonica guidata dal Primo Cittadino Thomas Pink è stata in visita in questi giorni a Modica. Dopo aver assistito alla Festa di S.Giorgio e visitato le bellezze di Modica, l’incontro istituzionale tra i due sindaci che ha sancito la nascita della partnership commerciale e culturale tra due paesi dalla storia secolare e con caratteristiche molto simili. La visita della delegazione tedesca fa seguito al viaggio fatto lo scorso anno da quella modicana che ha gettato le basi per questa duratura amicizia e collaborazione. Da un punto di vista culturale l’accordo prevede un continuo scambio di studenti tra gli istituti delle due Città in base alle competenze acquisite nel percorso di studi. Gli alunni più meritevoli verranno mandati in Germania per studiare con i loro colleghi di Wolfenbuttel e viceversa. Da un punto di vista commerciale, l’accordo prevede un workshop da tenersi nella Città tedesca per presentare le eccellenze agroalimentari modicane ad un mercato sempre in fermento e particolarmente amante del made in Italy. Lo stesso verrà fatto a Modica con alcune imprese del territorio della Bassa Sassonia, tra le quali naturalmente lo stesso Jagermeister. “E’ stato un grandissimo piacere – commenta il Sindaco Abbate – avere ospiti gli amici di Wolfenbuttel. Sindaco, assessori, consiglieri si sono innamorati di Modica. Penso che la sottoscrizione di un accordo formale sia la naturale conseguenza di questa stima reciproca che si è creata nell’ultimo anno grazie ai rapporti che abbiamo intrecciato. La Città di Wolfenbuttel è una splendida realtà di una regione ricca e prosperosa come la Bassa Sassonia il cui territorio ospita due colossi come Jagermeister e Volkswagen. Siamo convinti che tale accordo possa portare benefici ad entrambe le parti e che i nostri produttori possano aprire le porte di un mercato in espansione come quello tedesco. Con molta probabilità già nel mese di ottobre i primi studenti modicani partiranno per la Germania. E a tal proposito nei prossimi giorni incontrerò i dirigenti scolastici per stabilire i dettagli dell’accordo”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

otto − otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.