Modica, funerali di anziano sospesi dalla Procura. I familiari denunciano responsabilità dell’ospedale

Pochi minuti prima che la salma venisse composta nella bara, presso l’abitazione della famiglia, è arrivata ai familiari una telefonata dalla polizia: “La Procura intende avere a disposizione il defunto”. I familiari, attraverso il servizio di onoranze funebri, dopo avere sospeso i funerali, hanno fatto trasferire il congiunto presso l’obitorio dell’Ospedale Maggiore che, dunque, è a disposizione dell’autorità giudiziaria. Un provvedimento deciso dalla Procura di Ragusa non appena è stata valutata la querela presentata dai familiari di Giovanni Gerratana, 75 anni, padre dell’ex assessore comunale, Nino, deceduto giovedì all’Ospedale Maggiore di Modica, dopo un intervento chirurgico al femore.
Secondo i figli dell’uomo, ci sarebbero forti responsabilità sulla morte dell’anziano che lo scorso primo marzo era arrivato al Pronto Soccorso per un ictus cerebrale. Ricoverato, dopo quattro giorni è stato disposto l’esame della Tac. Un ausiliario lo ha accompagnato con una sedia a rotelle presso la divisione di Radiologia e lo avrebbe lasciato solo davanti all’impianto radiologico. Poco dopo, l’uomo è stato colto da malore ed è caduto a terra, fratturandosi il femore. La lesione ha indotto i medici a sottoporlo successivamente ad intervento chirurgico(mercoledì scorso). Terminato l’intervento, nella stessa notte Gerratana si sarebbe dissociato ed è entrato in coma, situazione dalla quale non si è più risvegliato. Portata la salma a casa, lo scorso pomeriggio erano in programma i funerali nella chiesa del Sacro Cuore ma poco prima è arrivata la telefonata che ha sospeso tutto.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI