Cerca
Close this search box.

La Nigeria rompe accordo militare con gli Stati Uniti

Tempo di lettura: 2 minuti

foto: Afp

Il governo del Niger ha annunciato di aver rotto “con effetto immediato” l’accordo di cooperazione militare con gli Stati Uniti, a seguito della visita di alti funzionari statunitensi nel paese africano. “Il governo del Niger, tenendo conto delle aspirazioni e degli interessi del suo popolo, ha deciso di interrompere con effetto immediato l’accordo relativo allo status del personale militare e dei dipendenti civili del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti sul territorio del Niger”, ha dichiarato il portavoce del governo Amadou Abdramane in un documento letto alla televisione nazionale. A questo proposito, ha aggiunto che la presenza militare statunitense nel Paese africano è “illegale e viola tutte le regole costituzionali o democratiche”. Secondo il governo, questo accordo è stato imposto unilateralmente dagli Stati Uniti con una semplice “nota verbale” il 6 luglio 2012. La decisione è stata presa dopo la  partenza di una delegazione statunitense guidata dall’Assistente Segretario di Stato per gli Affari Africani Molly Phee. Durante la visita, la Phee non ha incontrato il capo del governo del Niger, Abduraman Tiani, secondo i media locali. Gli Stati Uniti hanno poco più di 1.000 soldati in Niger impegnati nella lotta contro il jihadismo e hanno un’importante base di droni ad Agadez nella Niger centrale.

531448
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top