Il Consiglio Comune di Ispica ha approvato il Regolamento TARI

Tempo di lettura: 2 minuti
Il Consiglio Comunale di Ispica ha approvato all’unanimità il Regolamento per la TARI. Un atto della civica assise di responsabilità, se vogliamo dirla in parole semplici, perchè quando maggioranza ed opposizione si trovano concordemente, senza preambuli o altro, si è difronte  a quella  politica, generalmente,  vista male dai cittadini, rappresentata  come una cosa lontana dalla realtà in cui, chi se ne occupa, spesso è più attento a come si muove o a mantenere il suo posto piuttosto che interessarsi veramente agli interessi della collettività.
Eppure, la politica è una cosa sana, una cosa bella, è la direzione della vita pubblica.
La politica della convergenza e dei progetti utili ai cittadini, portati a termine, indipendentemente dallo schieramento a cui si appartiene: la Politica deve lavorare per il bene comune.
Ecco quello che è accaduto mercoledì, durante l’ultimo consiglio comunale in cui il nuovo e tanto atteso Regolamento per la Tari è stato approvato praticamente all’unanimità: bella politica.
Soddisfatto l’assessore al Bilancio, Pippo Barone: “Grazie al Sindaco, alla Giunta, a tutto il Consiglio Comunale, maggioranza e opposizione, a tutte le persone dello staff che hanno lavorato affinchè questo potesse accadere: un esempio di buona politica, quella che serve, quella che mi auspico e ci auspichiamo non solo per la nostra città, ma per il nostro Paese.
È bello quando questo accade, com’è accaduto mercoledì scorso – dice”.
© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI