La scherma modicana impegnata tra Riccione, Roma ed Acireale

Tempo di lettura: 2 minuti

Un mese di ottobre frenetico quello della Conad Scherma Modica, che si è vista impegnata su più fronti. Innanzitutto il Gran Premio Giovanissimi Renzo Nostini 2021, recupero del Campionato Italiano under14 della scorsa stagione agonistica; che con questa inconsueta collocazione autunnale voleva essere da parte della FIS segno di speranza per una definitiva ripresa dell’attività agonistica. Per i giovanissimi schermitori modicani ha significato un ritorno in una gara nazionale dopo oltre due anni. La mancanza di abitudine al confronto su scenari ben più impegnativi che quelli regionali/locali si è avvertita in pedana, soprattutto nei momenti decisivi degli assalti. Questo ha certamente influito sui risultati finali, nonostante da parte di tutti comunque sono venute buone prestazioni complessive. Il risultato migliore è venuto da Mattia Pitino 11º nella categoria allievi fioretto, fermato per l’accesso a quella che sarebbe stata una meritata finale ad 8 dal poi vincitore della competizione, il tregiviano Pasin. Nella stessa categoria solo un derby aveva fermato Tommaso Calabrese nel turno precedente. Posizioni di rilievo anche quelle conquistate dalla categoria giovanissimi, dove giungono ai sedicesimi nel fioretto femminile Carla Scarso e Ottavia Iacono, rispettivamente 24º e 30º, e nel fioretto maschile Carlo Sasso con il 26º posto finale. Infine da segnalare la buona prova nelle bambine fioretto per Carla De Leva, anche lei fermata al 26º posto dalla poi vincitrice della gara, la pesarese Verenucci. Proprio in concomitanza degli ultimi giorni di gara del GPG partiva al centro di preparazione olimpica dell’Acquacetosa a Roma, il primo allenamento del nuovo corso della nazionale assoluta di fioretto, affidato al neo commissario tecnico Stefano Cerioni, e che condurrà alle Olimpiadi di Parigi2024. In convocazione oltre alla presenza del campione modicano Giorgio Avola, una riconferma per il maestro Eugenio Migliore nello staff della nazionale maggiore. Appena il tempo di tirare il fiato terminata la lunga kermesse di Riccione, subito in pedana i cadetti e giovani di spada ad Acireale per la prova regionale di qualificazione alla rispettiva prova zonale nazionale. Pass conquistato per Angelo Baglieri e Riccardo Tidona nella categoria under17 e per Davide Desè nella categoria under20.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI