Bando digitalizzazione delle aule scolastiche e segreterie

On.Lorefice(M5S): "Informate le scuole della provincia di Ragusa"
Tempo di lettura: 2 minuti

“Il ministero dell’Istruzione ha pubblicato un avviso da 455 milioni di euro per la digitalizzazione delle aule scolastiche e delle segreterie. Ne ho data pronta comunicazione alle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Ragusa, invitandole a sfruttare questa opportunità.” E’ quanto dichiara la presidente della Commissione Affari Sociali della Camera, Marialucia Lorefice (m5s) che nella lettera inviata ai dirigenti scolatici spiega:

“Le risorse sono state stanziate nell’ambito dell’iniziativa React-EU, e potranno essere utilizzate per l’acquisto di monitor digitali interattivi “touch screen” per la didattica, che costituiscono oggi strumenti indispensabili per migliorare la qualità delle attività in classe e per utilizzare metodologie d’insegnamento innovative e inclusive, nelle classi del primo e del secondo ciclo e nei CPIA, con priorità per le classi che siano attualmente ancora sprovviste di lavagne digitali. I fondi europei potranno essere, inoltre, utilizzati per adeguare le attrezzature e gli strumenti in dotazione alle segreterie scolastiche, così da accelerare il processo di dematerializzazione e digitalizzazione amministrativa delle scuole.

Ciascuna istituzione scolastica statale – precisa Lorefice- può presentare una sola candidatura e l’importo totale del finanziamento è determinato tenendo conto del numero complessivo delle classi, sulla base di specifiche percentuali di ripartizione dei costi. Per i CPIA si terrà conto del numero complessivo degli studenti.

Le scuole possono già presentare la candidatura collegandosi all’indirizzo http://www.istruzione.it/pon/ , entro le ore 12.00 del 1° ottobre 2021. Gli interventi dovranno essere realizzati, collaudati e conclusi non oltre il 31 dicembre 2022.

L’auspicio del Governo e del Parlamento è che con il nuovo anno scolastico la didattica a distanza resti un ricordo per i nostri studenti, ma ciò non vuol dire che non occorra continuare a investire nelle tecnologie digitali, necessarie per rendere l’ambiente scolastico interconnesso con il mondo circostante e per accrescere le competenze dei nostri giovani.” Conclude la presidente.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI