Cerca
Close this search box.

Un approccio multidisciplinare alla sclerosi multipla

Tempo di lettura: 4 minuti

Si è riunito il 12 settembre, presso il Poggio del Sole Resort di Ragusa, un team di esperti, proveniente da tutta Italia, per una giornata di confronto su alcuni aspetti clinici della Sclerosi Multipla (SM), una malattia cronica del giovane-adulto ad elevato impatto sanitario e socio-economico.
La sclerosi multipla colpisce oltre 122.000 persone in Italia, con una diffusione doppia nelle donne rispetto agli uomini. Si tratta di una malattia: autoimmune, cronica, infiammatoria e degenerativa; che colpisce il sistema nervoso centrale (encefalo e midollo spinale) e rappresenta la prima causa di disabilità non traumatica nel giovane adulto. Ad oggi, le manifestazioni della malattia sono estremamente varie, comprendendo disturbi motori, sensitivi, visivi, cognitivi, psichici, sfinterici e sessuali.

Spesso sia i clinici, che i pazienti, rivolgono maggiore attenzione alle funzioni motorie e agli aspetti neuroradiologici della malattia, soprattutto nelle sue fasi iniziali, trascurando altri sintomi, come quelli sfinterici e sessuali, che, invece, possono avere un impatto significativamente negativo sulla qualità della vita. Pertanto, l’individuazione e la corretta gestione, in base alle più recenti evidenze scientifiche, di eventuali problematiche urologiche, intestinali e sessuali può impedire il determinarsi di situazioni talora irrimediabili, che cambiano radicalmente la vita personale e sociale di un individuo affetto dalla sclerosi multipla.

L’approccio multidisciplinare, altro oggetto cardine di questo congresso, ha rappresentato una valida strategia per il loro corretto inquadramento diagnostico e terapeutico. Questa giornata formativa ha voluto gettare le fondamenta, di un progetto di cooperazione plurispecialistica che sia adeguato alla gestione ottimale delle diverse problematiche causate dalla malattia.

Antonello Giordano presidente del congresso e Carmela Leone responsabile scientifico spiegano: “Siamo orgogliosi di avere avuto a relazionare per noi Medici di fama internazionale che hanno spiegato le ultime novità in merito al trattamento di vescica e intestino neurogeno. Tra essi, il dr. Michele Spinelli (direttore dell’Unità Spinale Unipolare ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda Milano). pioniere di un approccio percutaneo mini-invasivo per l’impianto di elettrodi a livello delle radici sacrali ha parlato dell’applicazione di questa metodica nel trattamento della vescica neurogena. Il dr. Francesco Savoca, che lavora presso l’UOC di Urologia /Unità Spinale Unipolare USU del Cannizzaro di Catania, e consigliere nazionale della Società Italiana di Urodinamica, ha trattato nei dettagli l’utilizzo della Tossina Botulinica Intravescicale per trattare i disturbi da iperattività detrusoriale. Il Prof Gabriele Bazzocchi, dal Montecatone Rehabilitation Institute, ha narrato le ultime innovazioni in tema di trattamento delle disfunzioni intestinali nella Sclerosi Multipla. Anche le disfunzioni sessuali sono state oggetto di discussione: La dr.ssa Roberta Lanzillo, Neurologo presso l’Ospedale Federico II di Napoli, ha trattato le ultime novità scientifiche volte al trattamento delle disfunzioni sessuali nella SM. Infine Il dr. Vittorio Martinelli, Coordinatore del Centro di sclerosi multipla dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano, ha affrontato un tema di estremo interesse cui la ricerca scientifica sta puntando tanto negli ultimi anni: il ruolo del microbioma intestinale nella sclerosi multipla. Tanti altri relatori sono stati in grado di suscitare l’interesse dei tanti iscritti.”

L’incontro è stato rivolto a medici specialisti neurologi, urologi, fisiatri, gastroenterologi, chirurghi, medici di base, fisioterapisti e infermieri che si prendono cura delle persone affette da sclerosi multipla.

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top