Modica: Il libro di Corrado Monaca, “Giorgio La Pira. Sindaco innovativo”, al centro del V appuntamento del Caffè Quasimodo del 30 novembre

“Giorgio La Pira, sindaco innovativo. La reinvenzione del modo di governare oltre la Planologia”: è questo il titolo del libro di Corrado Monaca, che sarà presentato nel V sabato letterario del Caffè Quasimodo di Modica, che si terrà alle ore 17,30 al Palazzo della Cultura il prossimo 30 novembre nel quadro della Stagione culturale 2019-2020 del circolo culturale modicano.
La serata, che sarà coordinata da Elia Scionti, vedrà un’introduzione del Presidente del Caffè Letterario Quasimodo, Domenico Pisana, quindi si snoderà in due interventi a cura di Grazia Dormiente, Presidente della Fondazione La Pira di Pozzallo, e di Andrea Corvo, prefatore del volume.
Carmelo Di Stefano, componente del Caffè Quasimodo, leggerà brani del libro, mentre intermezzi musicali a cura del “Duo Poidomani-Colombo”, al pianoforte, arricchiranno la serata.
“Corrado Monaca, ispicese, docente, tecnico e imprenditore, con un passato da amministratore pubblico e presidente nazionale di un noto movimento ambientalista, in questo libro – afferma Domenico Pisana – tratta un argomento inedito e originale: La Pira artefice di una innovativa pianificazione socio-economica e di un nuovo approccio planologico ai problemi del suo tempo. Non si tratta (soltanto) di una ricostruzione cronologica di fatti storici, ma di un esempio concreto di buone pratiche e capacità amministrativa che ha ancora tanto da insegnare ai politici d’oggi.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI