Pallone d’Oro, Eto’o polemico con le candidature

0
761

Che il regolamento del Pallone d’Oro non piaccia a molti è cosa ben nota – e per saperne di più non possiamo che invitare a consultare questa interessante intervista al giornalista Paolo Condò, su l’insider. Quel che forse non era nota era la posizione molto critica di Samuel Eto’o, leggenda del calcio camerunense, che si è lamentato del fatto che i giocatori africani non ottengono ancora il riconoscimento che meritano, auspicando che questo sia finalmente l’anno in cui un altro giocatore del suo Continente possa vincere il Pallone d’Oro dopo George Weah, ex attaccante del Paris Saint-Germain e del Milan, ora presidente della Liberia, che ha vinto il riconoscimento nel 1995, e che rimane l’unico giocatore africano ad aver mai vinto il riconoscimento.

Le critiche di Eto’o

In una lunga intervista il camerunense ha rammentando come i media occidentali dominano i media in Africa, e quindi hanno sicuramente un’influenza. L’ex stella di Barcellona e Inter, una volta compagno di squadra di Messi, crede in particolar modo che i giocatori africani non siano rispettati e non siano sempre adeguatamente apprezzati.

Nell’intervista c’è poi stato anche del tempo utile per poter parlare della propria gloriosa carriera, con Eto’o che ha recentemente appeso le scarpette al chiodo dopo aver vinto tre volte la UEFA Champions League e due volte la Coppa d’Africa delle Nazioni. Non ha però mai vinto il premio per il miglior giocatore del mondo, anche se insiste di non avere rimpianti. “No, perché ho vinto così tanti trofei, ho fatto tanti sogni e per me questo è l’equivalente di vincere il Pallone d’Oro. Tuttavia, mi dispiace per i miei fratelli più piccoli che sono venuti dopo la mia generazione” – ha affermato Eto’o.

I giocatori africani nella rosa finale del Pallone d’Oro 2019

Ci sono cinque giocatori africani nella shortlist dei 30 giocatori per il Pallone d’Oro di quest’anno, con il vincitore che sarà annunciato nel corso di una cerimonia che si terrà a Parigi il 2 dicembre. I 180 giornalisti hanno votato per il successore di Luka Modric, e le indiscrezioni su chi avrà la meglio si stanno sovrapponendo, pur convergendo verso uno tra Messi, Virgil val Dijk o Cristiano Ronaldo.

Ricordiamo però che tra i candidati ci sono anche il senegalese Sadio Mane e l’egiziano Mohamed Salah, entrambi protagonisti del Liverpool che ha vinto la Champions League della scorsa stagione. Durante una recente cerimonia di premiazione a Milano, Eto’o si è proprio augurato di vedere Sadio Mane o Mohamed Salah non solo sul podio, quanto anche vincenti, condividendo che entrambi hanno avuto stagioni meravigliose e non stupirebbero nessuno in caso di vittoria.

Quindi, Eto’o si è soffermato sul fatto che anche se i capitani e gli allenatori di tutte le 54 squadre nazionali africane hanno votato, sia evidente che non tutti abbiano dato il loro voto a Salah o a Mane, che pure ha raggiunto la finale della Coppa d’Africa delle Nazioni con il Senegal. “Perché c’è questo odio tra noi africani? Perché questa gelosia fuori luogo? Se non ci apprezziamo l’un l’altro, gli altri non lo faranno per noi”, ha detto Eto’o. “È una vergogna. Se tutti gli africani avessero votato per gli altri africani, avremmo avuto diversi premi per il miglior giocatore”.

Gli altri africani in lizza

Dopo aver vinto la Coppa delle Nazioni con l’Algeria, sono stati nominati anche l’ala del Manchester City Riyad Mahrez, il difensore del Napoli e del Senegal Kalidou Koulibaly e l’attaccante dell’Arsenal e del Gabon Pierre-EmerickAubameyang.

“L’Africa deve mostrare quanto è forte. Siamo fortunati ad avere questi bravi giocatori, che hanno segnato più di dieci gol in Champions League – abbiamo avuto i primi tre marcatori del campionato inglese (Mane, Salah, Aubameyang) ma in qualche modo questi giovani non hanno il nostro supporto”, ha aggiunto Eto’o.

“Voglio accompagnarli il più possibile, difenderli, proteggerli, perché un giorno sarà il loro turno di passare il testimone. Questo è ciò che noi africani non sempre abbiamo capito, a tutti i livelli, ed è per questo che siamo ancora alle spalle” – ha aggiunto Eto’o.

Tra Messi e Ronaldo, Eto’o ha le idee chiare

Prima dello scorso anno, Ronaldo e Messi avevano vinto 10 palloni d’oro consecutivi tra loro. Ed entrambi sono in lizza ancora una volta quest’anno. Ma chi è il preferito di Eto’o?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

19 − 18 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.