Centro diurno disabili Modica, la Fisascat Cisl : “Situazione di sofferenza dei lavoratori, chiediamo un incontro”

La Fisascat Cisl Ragusa Siracusa ha trasmesso una richiesta di incontro urgente al sindaco di Modica, Ignazio Abbate, e all’assessore ai Servizi sociali, il vice sindaco Rosario Viola, avente ad oggetto lo stato di sofferenza economica in cui versano i lavoratori che si occupano del servizio di assistenza ai disabili del centro diurno Sacro Cuore. La nota è stata inviata per conoscenza anche alla cooperativa sociale L’Arca onlus che gestisce il servizio. “I lavoratori e le loro famiglie – spiega il segretario territoriale di Ragusa della Fisascat, Salvatore Scannavino – versano in uno stato economico ormai di sofferenza assoluta. Infatti, l’ultima retribuzione che hanno percepito è relativa al mese di luglio 2018, incassata a luglio 2019. Da un confronto fatto con i responsabili della cooperativa L’Arca, sembra che la stessa debba ancora incassare dal Comune fatture del 2016, del 2017 oltre che di tutto il 2019. Pertanto è evidente che la situazione è piuttosto complessa e che i lavoratori, la cui etica e morale è indiscutibile in quanto continuano a prestare servizio, non possono rivalersi giudizialmente nei confronti del loro datore di lavoro vantando quest’ultimo crediti così elevati nei confronti del Comune. Ecco perché si rende necessario un incontro con l’obiettivo di fare il punto della situazione e individuare, se possibile, delle soluzioni”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI