La Virtus Ragusa di basket aderisce all’iniziativa dell’avis: “Donare è a…mare”

0
296

Donare è A..mare! Non si è mai fermata l’intensa attività dell’Avis Ragusa nella sensibilizzazione al tema della donazione di sangue. Con la propria emoteca stamane l’associazione di volontariato si è stazionata a Piazza Malta a Marina di Ragusa per essere presente anche d’estate e in luogo di vacanze con lo scopo primario di sensibilizzare la popolazione. E la Virtus Ragusa ha risposto compatta all’invito del presidente Roccuzzo. Un gesto che la squadra ha voluto mettere in atto presentandosi a piazza Malta e aderendo all’iniziativa dell’Avis. Erano presenti il presidente Vicari, coach Di Gregorio, il vice Trovato e i giocatori guidati dal capitano Alessandro Sorrentino. A turno i ragazzi sono stati visitati dal medico a bordo dell’autoemoteca e dopo il questionario hanno potuto mettere in pratica il gesto di solidarietà della donazione. Un connubio quello tra sport e donazione che ha lo scopo di mandare un chiaro messaggio di presa di coscienza per un gesto chiaramente salvavita e che in mesi come quelli estivi, in cui le necessità negli ospedali aumentano, risulta essere di fondamentale importanza.
«E’ un gesto importante e fondamentale – afferma il presidente Avis Roccuzzo – per il significato che assume la donazione in questo periodo, soprattutto nel mese di agosto, mese notoriamente più delicato perché si registrano le maggiori esigenze e le maggiori carenze delle unità di sangue. Per questo abbiamo posizionato la nostra autoemoteca a Marina di Ragusa per portare un servizio che posso definire “a domicilio” per tutti quei donatori che sono in vacanza e per tutte quelle persone che, in un clima più disteso e senza i pensieri della routine quotidiana, possono valutare l’idea di iniziare a donare. Sono contento che oggi la Virtus Ragusa è presente qui a donare perché è una squadra amatissima dalla città soprattutto dai giovani e che rappresenta bene il basket ragusano anche oltre i confini regionali, e perché dà un esempio concreto di solidarietà agli sportivi e non solo. E quando parlo di esempio parlo anche di dimostrazione di vita perché lo sport che significa salute, sana competizione, agonismo e che significa anche un impegno sociale si sposa benissimo con il concetto di solidarietà che è punto fondamentale dell’Avis».
«Siamo contenti – commenta il presidente della Virtus Ragusa Vicari – di essere presenti come squadra per donare soprattutto in un mese cruciale come agosto. I ragazzi della squadra erano entusiasti e hanno aderito all’iniziativa dell’Avis in maniera convinta e decisa. Sport e donazione è un binomio importante e in questo grande merito va all’Avis Ragusa che ha saputo coniugare questi due ambiti per riuscire ad arrivare al cuore e alla sensibilità delle persone».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

due + 20 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.