Mutui online: 7 consigli pratici per trovare i migliori

0
121

Quando si decide di metter su famiglia una delle prime cose a cui pensare è la casa. Non tutti, però, hanno la possibilità di acquistarne uno facendo affidamento solo sulle proprie possibilità economiche. In questo caso è possibile richiedere un mutuo.

Prima per cercare la soluzione migliore era necessario per forza recarsi in banca oppure presso i diversi istituti di credito. Oggi tutto si fa sul web dove è possibile trovare i migliori mutui online. Ma come scegliere i quelli adatti a te? Ecco sette consigli pratici.

Il confronto

Come in ogni cosa prima di scegliere è importante informarsi sulle diverse offerte, ossia rivolgersi a più di una banca per conoscere le tipologie di mutui messi a disposizione. Le differenze, infatti, tra l’una e l’altra possono incidere non poco sul contratto e l’importo delle rate. Questo confronto può essere fatto sia recandosi fisicamente nelle varie sedi bancarie oppure guardando i mutui online comodamente da casa.

Ponderare la somma da richiedere

A quanto deve ammontare la richiesta? Questa è una delle domande più importanti alla quale trovare una risposta. Generalmente l’importo non deve superare l’80% del valore dell’immobile ma può anche arrivare a coprire il 100% del valore.

La durata

La durata del mutuo può variare in base alla richiesta ed in base alla rata. Si va da un minimo di 5 anni a un massimo di 30 o 40 anni. Alcune banche possono arrivare addirittura a 50 anni. Ovviamente anche in questo caso è importante cercare il mutuo perfetto per le proprie esigenze.

La rata

Il secondo fattore più importante in questa ricerca riguarda proprio la quantità della rata. Questa sarà influenzato dal tasso d’interesse scelto (fisso, variabile o misto) e dalla lunghezza temporale del contratto. Quindi, più breve sarà la durata del mutuo, maggiore sarà la rata. Viceversa, più lunga sarà la durata del contratto, minore sarà la rata. In questa fase, dunque, è bene decidere al meglio se optare per un mutuo di breve durata o per un mutuo più lungo.

I tassi d’interesse

Non si può non parlare dei tassi d’interesse. In questa fase è importante non commettere errori studiando con attenzione non solo la situazione finanziaria del presente ma anche quella che si potrebbe avere nel futuro, tra dieci o quindici anni. Da questi dati si saprà l’importo massimo della quota rateale che si è in grado di sostenere in tranquillità. Ovviamente esistono tre tipi di mutui: a tasso fisso, a tasso variabile e quelli a tasso misto.

Le spese accessorie

Quando si richiede un mutuo bisogna far fronte a molte spese accessorie quali le spese d’istruttoria, la perizia, le spese notarili e così via. Ovviamente è consigliabile scegliere la banca che presenta minor quantità di spese accessorie.

I documenti da presentare

Ultimo step da considerare riguarda i documenti da presentare. La documentazione da presentare consta di qualche variazione a seconda se si tratti di un lavoratore dipendente o indipendente. Ovviamente presentando tutti i documenti in regola sarà molto più facile ricevere il mutuo in breve tempo. Altrimenti la banca sarà tenuta a chiedere i documenti mancanti in copia aggiornata.

Come abbiamo dunque visto, informarsi attraverso i siti di mutui online permette di avere un quadro completo della situazione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

diciotto + quattordici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.