Il Modica Calcio ha iniziato a sudare agli ordini di Cervillera. Zocco: “Completeremo l’organico in maniera adeguata”

0
332

Primo giorno di “scuola” ieri pomeriggio per il Modica Calcio di Rosario Cervillera. Sono stati una ventina gli atleti che hanno risposto alla convocazione della dirigenza presieduta da Michele Zocco che dopo aver accolto vecchi e nuovi tesserati ha parlato alla squadra spiegando quali sono gli obiettivi e le ambizioni della dirigenza che sta lavorando a 360 gradi e su più fronti per far si di recuperare il gap con le altre squadre che hanno iniziato prima dei rossoblù della Contea.
Dopo la presentazione dello staff tecnico che collaborerà con il tecnico Cervillera (il preparatore atletico Vincenzo Sammito ed Emanuele Gianchino preparatore dei portieri) e la presentazione dello staff dirigenziale (presenti oltre al presidente Michele Zocco, il vice Elio Scollo, il Direttore Generale Pippo Vicari, il Team Manager Gianni D’Iapico e il consigliere Giovanni Avola) la squadra ha iniziato a lavorare con il preparatore Vincenzo Sammito che dopo il riscaldamento sulla pista di atletica ha fatto svolgere i test d’ingresso a tutta la rosa al momento disponibile. La seduta si è poi conclusa con una partitella in famiglia a ranghi misti per prendere confidenza con la palla.
Obiettivo di questi prima parte di preparazione (i “Tigrotti” si alleneranno tutti i giorni con seduta pomeridiana fino a sabato) è quello di smaltire le “tossine” accumulate durante il periodo estivo. Nelle prossime settimane saranno poi delle amichevoli prima dell’inizio ufficiale della stagione in programma il 1 settembre con la gara di andata del primo turno di Coppa Italia.

“Come ormai ben sapete – spiega il presidente Michele Zocco – siamo partiti in ritardo, ma questo non ci spaventa. Stiamo lavorando insieme a tutto lo staff dirigenziale per recuperare il tempo perduto. Completeremo l’organico in maniera adeguata e tale da poter affrontare il nuovo campionato di Promozione con la giusta ambizione che può avere una squadra blasonata come il Modica. Diamo il tempo al nuovo tecnico di conoscere meglio la rosa che ha attualmente a disposizione e successivamente chiuderemo le trattative necessarie per rendere il Modica ancora più competitivo”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

10 − cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.