Pozzallo. Gala Lirico di beneficenza con il tenore Enea Scala: biglietti esauriti già una settimana prima dell’evento.

Sono stati interamente venduti gli 800 posti disponibili per il Gala Lirico che si terrà, mercoledì 7 agosto, nell’area portuale di Pozzallo.
La serata, il cui incasso sarà interamente devoluto in beneficenza, avrà come protagonista Enea Scala, il tenore pozzallese che ha già calcato i palcoscenici più famosi al mondo ed è riconosciuto come l’astro nascente della lirica italiana.
Insieme a lui si esibiranno altre stelle siciliane del teatro d’opera internazionale come la mezzosoprano Josè Maria Lo Monaco, il baritono Nicola Alaimo e la soprano Desirèe Rancatore.
“Sarà una serata di grande qualità musicale, permeata da un profondo spirito di solidarietà – afferma l’Assessore alla Cultura Giuseppe Privitera – la testimonianza che Pozzallo è una città aperta, capace di ospitare ma anche di esportare eccellenze in ogni angolo del mondo”.
“Enea Scala è uno dei nostri più importanti ambasciatori –sostiene il Sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna – che attraverso il suo talento fa conoscere al mondo le bellezze di Pozzallo e quella cultura dell’accoglienza e dell’ospitalità che rappresenta da sempre l’identità di questa città”.
“Il mio obiettivo è di mettere Pozzallo al centro della scena operistica internazionale – dichiara il tenore Enea Scala – così che possa nascere un appuntamento annuale a partire dalla prossima edizione di “Pozzallo all’opera nel mondo”, perché sento il dovere di restituire qualcosa alla comunità in cui sono nato”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI