Programmazione comunitaria, per la prima volta tutti attorno allo stesso tavolo grazie all’iniziativa promossa dall’on. Orazio Ragusa

Una grande novità, mai verificatasi prima d’ora. Il tutto all’insegna della trasparenza, dell’efficienza e della comunicazione. C’erano i rappresentanti delle associazioni di categoria e degli ordini professionali, gli esponenti della Chiesa siciliana e dei Gal oltre al dirigente della programmazione, al rappresentante dell’Anci e ad alcuni docenti universitari. Ma, soprattutto, c’era il presidente della commissione fondi Ue. Con la presenza del governatore Nello Musumeci a suggellare questo nuovo percorso. Esprime grande soddisfazione il presidente della terza commissione Attività produttive all’Ars, on. Orazio Ragusa, per la piena riuscita dell’iniziativa promossa ieri nella sala Pio La Torre, a Palermo, che ha consentito di fare sedere attorno allo stesso tavolo tutti i soggetti interessati al pieno utilizzo dei fondi comunitari disponibili. “Era la prima volta – afferma l’on. Ragusa – che si teneva un incontro del genere e devo dire che i riscontri sono stati molto interessanti. Un po’ come l’uovo di Colombo, nessuno ci aveva pensato prima anche se poteva essere un’idea un po’ scontata fare in modo che tutti potessero sedere attorno allo stesso tavolo. L’obiettivo è quello di migliorare la capacità di spesa, la comunicazione cercando di adottare per quanto possibile anche nuovi metodi di lavoro. E mi fa piacere che il governatore abbia condiviso il percorso della trasparenza e dell’efficienza così come ho avuto modo di illustrarlo a tutti i presenti non dimenticando la necessità del sostegno reciproco tra chi opera nel mondo politico e chi, invece, si dà da fare nell’ambito del mondo del lavoro. Remiamo tutti verso la stessa direzione. Ma è importante che si abbia la capacità di comprendere come si possa intervenire per far sì che questo percorso non solo possa essere effettuato in maniera più celere ma in modo senz’altro più proficuo”. L’on. Ragusa prosegue sottolineando che “oggi è fondamentale avviare un’azione del genere che consenta a tutti di essere sintonizzati sulla stessa lunghezza d’onda rispetto agli obiettivi da raggiungere. Non dimentichiamo che parliamo di fondi comunitari che possono garantire un importante sostegno a tutte le nostre realtà e a varie attività produttive ed economiche, fungendo da moltiplicatori dello sviluppo, da volano per la crescita. Ecco perché ringrazio tutti coloro che sono intervenuti e mi auguro che questo possa essere il primo di una serie di incontri per favorire un raccordo più immediato e coerente, sulla programmazione comunitaria, tra tutte le parti in causa”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI