Riunione all’Ars sulle Zone economiche speciali e gli ambiti strategici del territorio ibleo alla presenza dell’Onorevole Ragusa

0
302

Dopo che ieri in commissione Attività produttive all’Ars si è riunita la cabina di regia sulle Zes (Zone economiche speciali), il presidente della commissione, l’on. Orazio Ragusa, ha chiesto ufficialmente di valutare se, in una logica di funzionalità, è possibile inserire, oltre all’area portuale di Pozzallo che già ne fa parte, ulteriori ambiti strategici del territorio ibleo. “Sto pensando, ad esempio – ha spiegato l’on. Ragusa – alle aree artigianali di Modica e Scicli, alla zona Asi di Ragusa, all’autoporto di Vittoria, dando per scontato che l’aeroporto di Comiso sarà inserito. Ma siccome è un percorso che occorre fare assieme ai soggetti istituzionali del nostro territorio, mi farò promotore affinché, al più presto, possa essere convocata una riunione operativa, con la cabina di regia, unitamente ai sindaci della provincia di Ragusa. In quella occasione, avremo modo di chiarirci le idee e di comprendere quale la migliore strada per procedere lungo la direzione tracciata. Si tratta, com’è comprensibile, di una ghiotta opportunità che l’area iblea deve cercare di non lasciarsi sfuggire”. L’on. Ragusa sottolinea che “i vantaggi della Zes avranno benefici non solo fiscali, tramite il credito d’imposta, ma anche e soprattutto grazie alla semplificazione delle procedure, sulla base di quello che chiede il mercato. Ci sono tanti investitori che vorrebbero creare impresa nel nostro territorio. Il compito della politica è legare la domanda all’offerta, affinché si crei una sinergia tra le istituzioni e gli imprenditori che abbiano il coraggio di investire. Le Zes servono da stimolo e attrattiva per creare nuove opportunità di sviluppo e occupazione”. E’ stato spiegato che c’è la volontà di inserire anche aree non contigue alle zone portuali, con un’apertura a quelle interne della Regione, purché siano funzionali alla logica di sviluppo economico. “Queste zone – chiarisce ancora l’on. Ragusa – offriranno vantaggi fiscali e amministrativi, creeranno posti di lavoro non solo per le industrie, ma anche per le piccole aziende. Adesso è doveroso darsi da fare lungo la direzione auspicata”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

6 − 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.