Ragusa. Aperta in via Roma la “Fabbrica di Babbo Natale” per regalare un sorriso a tutti i bambini

0
394

La “Fabbrica di Babbo Natale” realizzata, nell’ambito del programma delle attività natalizie promosse dal Comune nei locali di via Roma al civico 175, dall’associazione “IblArte” rappresentata da Tony Campo e Francesco Palazzolo, è divenuta da qualche giorno meta anche di tanti piccoli studenti delle scuole. L’iniziativa nasce con l’intento di raccogliere dei giocattoli che le famiglie ragusane ed i loro bambini consegnano a Babbo Natale per essere destinati alle famiglie più disagiate per i propri piccoli. In questo spazio della città che è stato trasformato in una immaginaria fabbrica di giocattoli, in cui è possibile ammirare in una scenografia che fa sognare ad occhi aperti bambini e grandi, con una slitta posteggiata su un manto di neve, le renne in mezzo ai covoni di paglia, un simpatico orso bianco che fa capolino da sotto un arco, verranno dunque raccolti in questi giorni tanti giocattoli che sicuramente, con tanta generosità, i ragusani porteranno a Babbo Natale per regalare un sorriso anche ai bambini appartenenti a famiglie in difficoltà.
Per questo motivo stamane alcuni alunni della prima elementare della scuola “Rodari”, accompagnati della loro insegnanti, hanno fatto visita alla “Fabbrica di Babbo Natale” di via Roma.
Per spiegare il senso dell’iniziativa sono intervenuti anche il sindaco Peppe Cassì e l’assessore al turismo e spettacolo Ciccio Barone che hanno ringraziato i bambini per la sensibilità mostrata portando dei regali da destinare a tanti loro coetanei. Gli amministratori hanno invitato i piccoli ospiti a partecipare con le loro famiglie alle tante iniziative promosse dal Comune in occasione delle festività natalizie, ricordando anche l’appuntamento di sabato prossimo in Piazza Libertà con la grande attrazione della ruota panoramica.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

quattro + 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.