Ispica, Quarrella: la rete idrica perde acqua e l’amministrazione comunale naviga a vista

0
754

Si susseguono a ritmo giornaliero le segnalazioni dei cittadini ispicesi in merito alla perdita d’acqua potabile dalle condotte comunali che dovrebbero garantire il servizio idrico alle abitazioni. Guasti e perdite che persistono per giorni e giorni costringendo i cittadini ad assistere all’enorme spreco di un bene pubblico nel più assoluto disinteresse dell’amministrazione.
“Non abbiamo difficoltà ad ammettere – scrive il Consigliere indipendente Giuseppe Quarrella – che la questione della rete idrica colabrodo è un problema che ad Ispica si trascina da anni, ma che solo l’incapacità amministrativa di chi sta oggi a Palazzo Bruno poteva rendere ancora più disastrosa ritardando i tempi di riparazione.
Tempi di riparazione che si sono allungati a causa della dissennata scelta politica di spendere circa duecento mila euro di fondi comunali, per costruire un marciapiede in contrada Ucca Marina che servirà ai pochi amici e simpatizzanti che solo in estate abiteranno in quella zona.
Una scelta politica che per tutta l’estate ha costretto il resto dei cittadini a percorrere strade di campagna immerse nei canneti e reti idriche riparate in ritardo per mancanza di fondi; fondi che sono stati appunto impegnati in questa opera meno urgente e dagli obbiettivi prettamente elettorali.
Appare ormai chiaro a tutti che in quest’ultimo scorcio di consiliatura nulla di buono potrà venire per la città dall’attuale classe dirigente e dal gruppo consiliare che la sostiene, poiché saranno impegnati nel soddisfacimento dei propri bisogni elettorali in attesa di carpire ancora una volta la fiducia e il voto dei cittadini” conclude Quarrella.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

diciannove − uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.