Tassa per aziende che estraggono acqua. Chiesto incontro coi parlamentari iblei

0
702

Preoccupa notevolmente l’intenzione del Governo regionale di inserire nella prossima finanziaria una disposizione di legge sulla cui base verrà chiesta alle Aziende estraenti acqua minerale il pagamento di una tassa, che ne potrebbe determinare, una vota resa vigente, la crisi, con la conseguenze più immediate sulla tenuta dei loro livelli occupazionali.
​“Nel nostro territorio – lamenta Salvatore Terranova della Cgil – tale disposizioni avrebbe l’effetto di infliggere un duro colpo all’Azienda Siam Acqua Santa Maria di Modica che rappresenta oggi, nel panorama siciliano, una grande esperienza imprenditoriale, sia per capacità di crescita grazie alle quote di mercato che è riuscita ad intercettare sia per i dipendenti che vi operano, condizionando fortemente il sostentamento di almeno 60 famiglie”.
​La Cgil ha invitato i parlamentari regionali Ibleo ad un incontro fissato per il prossimo 21 gennaio, alle 16.30, presso la sede del sindacato di Ragusa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

20 + 6 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.