Ragusattiva ha deciso di sospendere ogni tipo di attività

D'Asta: "L'amministrazione cerchi di recuperare il rapporto e di soddisfare le richieste dei volontari"
Tempo di lettura: 2 minuti

“Basito e perplesso nel leggere le motivazioni della comunicazione di RagusAttiva, il gruppo di volontari che da mesi organizza spedizioni di volontariato sul territorio comunale per ripulirlo da cumuli e cumuli di rifiuti, che ha deciso di sospendere, per ora, ogni attività. Una decisione sofferta ma presa perché, stando a quanto comunicano gli stessi volontari, l’amministrazione comunale non è stata in grado di dare seguito alle richieste provenienti dall’associazione per evitare che si ripetesse quanto si è cercato di scongiurare, vale a dire il fenomeno degli abbandoni indiscriminati nelle aree già oggetto di interventi. Mentre nel mondo, compreso nel nostro territorio e comune, si sviluppa una cultura green, caratterizzata da un grande senso di generosità, l’amministrazione non dà seguito alle richieste dei volontari quando, invece, dovrebbe sforzarsi in tutti i modi di trovare una soluzione per consentire al movimento spontaneo di cittadini di continuare a spendersi volontariamente in città”.
E’ quanto rileva il consigliere comunale Mario D’Asta che chiede all’amministrazione comunale di spiegare come sono andati i fatti. “Tenendo conto di quanto sostenuto dall’associazione – continua D’Asta – si mette in luce che il Comune avrebbe provveduto a posizionare le telecamere mobili di videosorveglianza soltanto in una delle otto aree ripulite dai volontari. Troppo poco anche perché si parla di ripetuti incontri con l’Amministrazione municipale che, evidentemente, non sono andati a buon fine. Da qui la drastica decisione di interrompere ogni attività, compresa quella che era già stata programmata per domenica 6 giugno alla foce del fiume Irminio. Dovremmo essere solo grati a queste persone per quello che hanno saputo fare e per la capacità di intervenire al posto dell’ente locale in zone che non sarebbero mai state prese in considerazione e dove il degrado e la sporcizia avrebbero continuato a regnare sovrane. Serve continuare a valorizzare questi uomini e donne. Serve dare le risposte giuste, senza perdere tempo. Invito l’Amministrazione a rivedere la propria posizione e a recuperare il rapporto con RagusAttiva, mettendone in rilievo la voglia di generare un percorso positivo tendente a coinvolgere sempre più persone interessate a migliorare la qualità della vivibilità dei posti in cui viviamo. Intanto grazie, ragazzi, per quanto fatto finora”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI