La modicana contagiata. Il tassista accusa, la figlia difende

25
11595

Il tassista modicano che ha accompagnato da Catania a Modica la signora 73 enne proveniente da Pavia, viene allo scoperto volontariamente, con un post su Facebook. “La signora mi aveva assicurato che era rimasta a casa con i familiari e, invece, era contagiata. Da oggi – scrive – sono in quarantena fino al prossimo 10 aprile con tutta la famiglia, con la speranza almeno di non avere nessun sintomo. In pratica la donna mi ha mentito. Mi auguro per la mia incolumità e per quella della mia famiglia”.
Anche la figlia della signora ricoverata all’Ospedale Maggiore, da Pavia scrive un post difendendo, ovviamente, la madre. “Scrivo solo per chiarire poi ognuno si senta in diritto di augurare la morte a chiunque.
Anzitutto la mamma non era quarantena poiché non aveva motivo di esserlo. Ha 73 anni con tutte le esigenze di salute di un’anziana. Io vivo a Pavia, si è trovata a casa mia per altri problemi nel bel mezzo di questo inferno. A un certo punto aveva bisogno delle sue cose, del suo medico ed è tornata a casa sua, perché lei VIVE A Modica. È tornata come tanti che sono tornati. Qui non c’era la possibilità che rimanesse ulteriormente.
Detto ciò chi mai avrebbe potuto pensare che aveva il corona virus visto che non aveva febbre, ne’ gravi problemi respiratori. Premetto che ho avvisato protezione civile, regione, comune.
È stata solo sfortuna. Sappiate che ci sono in giro tanti asintomatici che sono i più pericolosi. Da mia madre vi potete difendere da quelli no!

25 Commenti

  1. Scusate, ma di quale sfortuna stiamo parlando? Cui sono altri asintomatici? Non sarebbe corretto che ognuno faccia il proprio dovere senza star a guardare cosa fanno gli altri? Mi permetto di dire alla figlia della Signora che sua made doveva, per decreto, per legge dello Stato, rimanere a Pavia per almeno due settimane. Ognuno di noi ha le proprie esigenze ed ognuno di noi sta facendo sacrifici per rispettare se stessi e gli altri. O no?

  2. Alla figlia della signora ricoverata dico che ci deve permettere di nutrire qualche legittimo dubbio circa la consapevolezza di sua madre di essere o no malata. Lo dica a tutte quelle persone che inevitabilmente sua madre avrà incontrato durante il viaggio e cui spero si potrà risalire per avvisarli del possibile contagio. E anche ammesso che non fosse in quarantena sua madre ha violato le disposizioni governative di non partire dalla Lombardia allineandosi a quella massa di pecoroni irresponsabili che si sono precipitati al sud e la cui idiozia pagheremo cara sulla nostra pelle. Sua madre e lei che era d’accordo siete degli irresponsabili e spero paghiate penalmente per la vostra superficialità.

  3. Se la Signora ha informato, rispettando le regole, dovevano essere le autorità competenti a fermarla.
    Con tutto il rispetto per il tassista, ci mancherebbe, ma andando a prendere una persona all’aeroporto, oltre a concordare il prezzo, come avrà sicuramente fatto, ha capito che la signora veniva dal nord-italia o no? Non dica che non era cosciente dei rischi che correva e non vado oltre.
    Oggi sappiamo tutti cosa significa, contagio, asintomatico, quarantena, pandemia e via discorrendo.

  4. La figlia che difende la madre e’ giusta cosa ma che spari tante cavolate in un colpo solo e’assurdo!!! Ha avvisato la regione,il comune e la protezione civile ma quando mai, non credo che l’avrebbero fatta partire e arrivare cosi’ facilmente. La figlia ,incosciente, se interessata alla salute della madre per qualsiasi patologia e sopratutto per il corona virus doveva trattenere la madre invece di farla partire con questo inferno come dice lei. IRRESPONSABILI!!!!!!!!!

  5. Ma si possono sapere le date e gli orari degli scali aerei che la signora ha effettuato? Magari per richiamare ad un controllo tutti i passeggeri.

  6. Spero si dia una multa salata alla signora e si chieda il risarcimento dei danni in modo che capisca bene anche la figlia, anzi, soprattutto la figlia, poi si rivolgerà alla Regione alla Protezione Civile al Comune e magari al Presidente della Repubblica per farsi spiegare meglio come stanno le cose. Solo questo

  7. Senza parole….. Il bello che la figlia dalla. Lombardia la difende… Ma certe persone cosa hanno nel cervello.Tutti speriamo che la signora si salvi, ma appena dimessa, che venga arrestata!!!Per quanto riguarda i controlli il mio pensiero è che siamo sempre in Italia e le cose vengono fatte all’italiana, così con superficialità tanto per farle dove molti si credono furbi e quelli che ci rimettono sono sempre gli onesti.La libertà e la democrazia sono la cosa più bella del mondo, ma in questo caso per un breve periodo bisogna mettere in campo l ‘esercito e COSTRINGERE la gente a stare chiusa in casa.

  8. La figlia parli quanto le pare. La storia lì perseguiterà. Nei libri di storia saranno per sempre assassini. La colpa è la vergogna li mangeranno vivi per generazioni. Punto

  9. Gioo mi scusi, ma il peggio l’hanno già dato le persone che hanno commesso il fatto. Leggendo tra le righe della dichiarazione della figlia, la madre è stata praticamente cacciata da Pavia… Casa diventata “piccola” per tutti gli abitanti della stessa? …i “latteri”? Non è dato sapere, ma sta di fatto che la frase della figlia “Qui non c’era la possibilità che rimanesse ulteriormente” dice tutto.
    Il minimizzare della figlia “È stata solo sfortuna. Sappiate che ci sono in giro tanti asintomatici che sono i più pericolosi. Da mia madre vi potete difendere da quelli no!” lo trovo poi schifoso.
    Per una persona sono state messe in pericolo le persone presenti nei 2 aerei, personale a terra degli aeroporti, il tassista, relative famiglie di tutti i coinvolti etc… cosa c’è da aggiungere? E’ vergognoso e basta.

  10. Tante ragioni esposte nei commenti, tute altrettanto valide, ma nessun controllo da parte delle autorità competenti.

    Chi sono le autorità competenti?

    Non voglio accusare nessuno, ma credo bene che ciascuno di noi saprà darsi una risposta.

    La signora ha sbagliato, la figlia ha sbagliato, tutto può essere visto sotto la lente della buonafede oppure no, ma in tutto questo sono mancati i controlli di Pavia, Milano, Roma Fontanarossa, Modica.

  11. Purtroppo i miei sospetti erano fondati: ho visto infatti adesso, in un servizio televisivo, chi è il tassista.
    Non è assolutamente mia intenzione fare allarmismi, ma membri della famiglia del tassista (ancora del tutto inconsapevoli ed assolutamente in buona fede) hanno effettuato la spesa nella mattinata di lunedì presso un supermercato. Poichè io ero presente, insieme ad altre persone… pur mantenendo le distanze rimane, adesso, un po’ lo spauracchio. Spero che tassista e famiglia non siano stati contagiati, per loro e per tutti noi.

  12. Non è vero che tutti coloro che sono scesi dal nord per andare al sud siano in mala fede, lo hanno fatto per 3 sabato consecutivi perché era una possibilità prevista nel decreto e riportata anche nell’autocertificazione che tutti abbiamo in tasca. Se c’è stato un errore, l’errore è da attribuirsi a chi ha emesso quel decreto, anzi ai vari decreti prima proclamati e poi emessi. In base a questo ogni persona che è rientrata poteva liberamente farlo. Grazie, ma a volte non si riesce a capire perché si debba negare l’evidenza.

  13. @ ‘zulu :
    Mincia , ma nun ta firi a stapiriti zittu !
    “U lupu perdi u pilu , ma no u viziu ” .
    Peggiu ri ta cumpari u sciacallu si , u mastru eni arragghiatu picchi eni sutta ro tri piccientu .
    Mentri a cummari Elena , ogghi si calaù i mutanni ravanzi a tutti ( mascariata ri mala fimmina eni !)
    A si ci avissutu statu tu o puostu ri Pippinu ca avissitu fattu ? Fietu !

  14. Ma scusate voi credete che se sta povera signora avesse saputo di essere positiva non si sarebbe stata con sua figlia e viceversa?
    Può essere che anche lei sia vittima di qualcun altro che era sulla aereo.

  15. abbuonu ciù, ma cosa vuole dire, a parte l’attacco a chi ha detto la pura verità. Pippinu appena si vedrà il danno enorme fatto, appena i contagi in Sicilia aumenteranno in maniera esponensiale allora si vedrà il madornale assurdo errore, ha fatto scendere decine di migliaia di persone contagiate dal nord verso la Sicilia e sarà l’unico vero repsonsabile del danno. Vedrà, gli conviene fare finta di nulla, perchè i siciliani vi mangeranno vivi, vedrà.

  16. Asurdo e inconcepibile che una signora positiva dalla lombarida possa raggiungere la sicilia senza nessun ostacolo burocratico o sanitario.
    Assurdo che fino ad oggi non vi sia un elenco per la tracciabilità delle persone presunte infettate dalla signora, e parlo dei 2 aerei presi,del personale aeroportuale,della persona o taxista che da pavia l’ha portata in aeroporto ecc ecc…..adesso in quarantena c’è il povero inconsapevole taxista modicano che per guadagnarsi onestamente il suo pezzo di pane non poteva mai immaginare a cosa andasse incontro. A tal proposito so che il taxi puo prendere clienti solo nel Comune che ha rilasciato la licenza cioè Modica,tranne trattasi di ncc allora è corretto. Cioè avrebbe dovuto essere un taxi di catania a portare la signora a Modica

  17. Enza secondo te perché “non poteva più rimanere a Pavia”? tra l’altro la figlia adduce che la madre è tornata a modica “perché aveva bisogno delle sue cose”….MA TI PARE UNA GIUSTIFICAZIONE PLAUSIBILE NEL BEL MEZZO DI UNA PANDEMIA?????????

  18. @ Pippo :
    Quello di “abbuonu ciù” è una constatazione , e lei ha fette dl lardo sugli occhi .
    Sono stato tutta la mattina davanti la tv , c’era la diretta dal senato , ed è stato facile comprendere che ci sono alcuni che continuano ad agire come in campagna elettorale .
    Ed invece siamo in guerra . .
    La invito ad andarsela a guardare per bene .

  19. Lei ha le fette di lardo sugli occhi, il danno è stato fatto da un governo di incapaci. Lei è in guerra, come è stato in guerra da sempre, così come il movimento a cui appartiene. Io sono una persona libera e mi esprimo e dico ciò che ritengo giusto nel rispetto degli altri, e spero questo concetto sia chiaro. Lei faccia e dica ciò che vuole ma non si permetta di dire a me cosa devo o non devo fare.

  20. @ Pippo :
    Veda che io non mi sono mai iscritto ad un partito , e non ho mai fatto parte di un movimento .
    Certo che sono in guerra . . . contro tutti coloro che cercano di mettere i piedi in faccia ai più deboli .
    Vedo che si sta infastidendo un po troppo , forse ho toccato il suo punto debole ed è “saltato” ?
    Forse l’essere chiuso in casa sta scatenando l’aggressività repressa ?
    Trovi rimedio perchè ne avremo ancora per molto .
    Dorma sereno . .

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

uno × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.