Truffatore seriale con lo stesso modus operandi. Arrestato

1
3123

SCICLI. I carabinieri di Scicli hanno tratto in arresto uno sciclitano per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale. L’indagine dei Carabinieri è partita dalla denuncia di un uomo che si era visto truffato qualche giorno prima a Modica dal giovane sciclitano. Quest’ultimo, spacciandosi per un procacciatore di sponsor per conto di una squadra di calcio, si era fatto consegnare diverse centinaia di Euro dal malcapitato. Il truffato si è accorto di essere stato vittima del raggiro ed ha denunciato il fatto presso la Tenenza dei Carabinieri. I militari hanno acquisito diverse immagini di sistemi di videosorveglianza ed hanno ricostruito la dinamica dei fatti. La truffa era stata compiuta a Modica da un sorvegliato speciale di Scicli che era gravato da obbligo di soggiorno nel comune di residenza. All’esito dell’indagine, che è stata possibile grazie alla conoscenza del territorio e dei soggetti gravati dai vari obblighi, peculiarità tipica dell’Arma dei Carabinieri, è stato arrestato fuori flagranza Giorgio Covato, 39 anni, pregiudicato sciclitano. L’uomo è stato associato ai domiciliari in attesa di giudizio a disposizione del PM di turno della Procura di Ragusa.

1 commento

  1. Praticamente neanche lui riesce a contare le volte che è stato arrestato per lo stesso motivo. Poverino ormai fa pure pena !!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

quindici + due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.