Sola in viaggio a 90 anni, nonnina “scortata” dalla polizia ferroviaria da Catania a Ragusa

2
1408

Era arrivata da Roma in stazione a Catania nella tarda serata e doveva raggiungere la provincia di Ragusa: il suo autobus però sarebbe partito soltanto l’indomani. Niente soldi per l’albergo e nessuna conoscenza in città. Così la signora, 90 anni, stava per accoccolarsi su una panchina per aspettare l’alba. Per sua fortuna una pattuglia della polizia ferroviaria l’ha notata. L’idea che la nonnina rimanesse una notte intera nella sala attesa della stazione non è piaciuta ai due agenti, che prima l’hanno portata in un vicino istituto di suore dove la signora ha passato la notte e poi, la mattina dopo, l’hanno accompagnata alla stazione del pullman dove le hanno pagato il biglietto del viaggio. Come si legge sulla pagina Facebook della polizia di Stato, quella della “agente Lisa”, i due colleghi hanno poi informato i colleghi di Ragusa, che hanno mandato una volante per accompagnarla in auto a destinazione. E il servizio “tutto incluso” è andato a buon fine. La signora è arrivata sana e salva.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

18 − 16 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.