Fermi i lavori nella rotatoria di Dente Crocicchia a Modica

6
1298

Da diverse settimane risultano fermi i lavori nella rotatoria di Dente Crocicchia a Modica.
Manca veramente poco per dare l’opera completa, rifacimento del manto stradale,
asfaltare l’ingresso che porta alla scuola di Piano Ceci, segnaletica orizzontale ed
attivare l’impianto di illuminazione (pali dell’illuminazione già installati) il tutto per
rendere meno percoloso quel tratto di strada la sera agli automobilisti che vi transitano. Il consigliere comunale del Partito Democratico, Giovanni Spadaro, chiede chiarimenti sul blocco dei lavori.

6 Commenti

  1. E lei che ironizza, non si indigna del fatto che si sono finiti i “piccioli” e comunque sempre a debito? non si chiede perchè mai hanno speso una cifra così alta per avere una megalitica struttura inutile? Vede, per entrare ed uscire prima dal quartiere dente in sicurezza si poteva già fare, facendo quanche kilometro in più. Quello che serviva era una piccola rotatoria spendendo non più di 100 o 200 mila euro e non spendere 4 milioni per una mostruosità del genere… quando poi si devono fare gli stessi kilometri per entrare ed uscire. Modica, una cittadinanza che non si accorge di niente e non si rende conto che tutti questi costi saranno loro a pagare e purtroppo anche i loro figli. Svegliatevi.

  2. Veramente già ai tempi della presentazione del progetto c’erano stati commenti che esprimevano ribrezzo per questa inutile assurda (ed assurdamente costosa) opera, incluso il mio

  3. @ puppetta :
    Sa dirci lei chi ha progettato tale opera e con quale amministrazione è passata ?
    Il progettista prende un importo in percentuale sul costo . . . pertanto più è grossa la torta più grossa sarà la fetta ! !

  4. Terrorista, non lo so chi ha progettato. So perfettamente come funziona, ma so anche che pochissimi modicani si sono resi conto dell’assurdità di quello che è stato fatto, ribadisco, una cittadinanza addormentata. Spendere 4 milioni (ho letto su una testata online locale di questa cifra) è stato assurdo, considerato il fatto che non serviva a nulla una cosa tanto grande. Oggi per entrare al dente da chi proviene da Siracusa è molto più tortuoso e difficoltoso di prima, entrare da chi proviene da Ragusa è altrettanto tortuoso, ma forse più sicuro (a parte le rotatorie inclinate che non si erano mai viste) per uscire dal Dente occorre un lungo percorso per andare in qualsiasi direzione, e lo stesso la strada di Scardacucco… tutto enormemente imponente inutilmente. Bastava, ripeto, o una semplicissima rotatoria, molto più contenuta, oppure utilizzando lo stesso cavalcavia che neppure è stato toccato (il cavalcavia doveva servire come è ora per evitare l’attraversamento, ma il cavalcavia già esisteva), semplicissime e chiare stradine di svincolo o corsie di accelerazione o decellerazione per eliminare il pericolo. (vediamo enormi costosissimi muri di sostegno, enormi scavi, stradine perfette e funzionanti distrutte, mi riferisco ad esempio alla corsia che immette nella ss514 lontanissima dal punto di pericolo) Ripeto, non è possibile che i modicani non si rendano conto di questo, e non mi parli di amministrazione, terrorista, a me non frega nulla dell’amministrazione io mi riferisco ai cittadini che non si accorgono di questo, le amministrazioni non possono essere migliori dei cittadini che le eleggono, come non capire?

  5. @ puppetta :
    Esiste e sussiste sul territorio una realtà lobbystica – mafiosa , con radici profonde nelle amministrazioni locali tali da “ungere” qualsiasi meccanismo burocratico e progettuale .
    E funziona come in tutte le realtà criminali in cui esiste e sussiste una CUPOLA . .
    Circa trenta anni fa un C.te provinciale dei CC se ne interesso , ma non riusci a scardinarla per una questione di tempo e di maschieramento alquanto efficiente . .

    Un esempio insiste sull’ Irminio : “il ponte fantasma” . . . una struttura realizzata senza alcun collegamento viario locale . ( Dialogo è l’unica testata che ne ha scritto , chiedete al direttore Pero Vernuccio od al suo vice Paolo Oddo .

    Altro esempio è l’affare Tribunali : il compianto Avv. Carmelo Scarso ne ha più volte parlato .

    Lei poi non ricorderà , vista la sua giovane età , la questione elisuperfice a Modica . . ect ect . . .

    E senza remora lo Spampinato aveva all’epoca elementi in argomento per essere messo a tacere . . .

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

quattordici − 8 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.