Rendere più agevole il traffico veicolare con destinazione gli istituti scolastici. Modica, la Polizia Locale sta valutando alcune soluzioni. Da domani le prime novità

5
2212

Rendere più agevole il flusso e il deflusso dei veicoli che accompagnano gli alunni nelle sedi degli istituti scolastici è una richiesta che il sindaco, Ignazio Abbate, e l’Assessore per la Sicurezza del Territorio, Pietro Lorefice, hanno posto al comando della Polizia Locale.
Nell’ambito del miglioramento della viabilità nei pressi degli istituti scolastici, il vertice della Polizia Locale, sta valutando alcune soluzioni.
In particolare, è stato rilevato che le difficoltà emergono per la Via Sulsenti, laddove insiste l’istituto comprensivo “Raffaele Poidomani” e dove, quest’anno, è stato aperto un ulteriore distaccamento scolastico causando una maggiore affluenza di veicoli in quell’area.
In via sperimentale da domani, mercoledì 18 settembre 2019, il secondo tratto di Via Denaro Papa, sarà regolamentato, nei giorni di scuola, dalle 7.30 alle 9,00 e dalle 12,30 alle 14,00, in senso di marcia inverso all’attuale: direzione Via Trecasucce – Via Sulsenti.
Questo consentirà ai veicoli provenienti dalla periferia di arrivare a scuola senza incappare nella deviazione che obbliga da Via Rocciola Scrofani in Via Cozzo Rotondo.
Via Sulsenti, incrocio con Via De Naro Papa, sarà a senso unico, direzione Via De Naro – Via Sulsenti fino allo slargo dove da quest’anno è ubicato un plesso scolastico e, comunque, nella zona del campetto di calcio.
Resta confermato il blocco anzidetto, cioè all’incrocio tra Via Rocciola Scrofani e Via Cozzo Rotondo, ad eccezione per i mezzi pesanti.

5 Commenti

  1. altra proposta potrebbe essere quella di:
    alla rotatoria del bivio Scicli, dare la precedenza al flusso proveniente da Ragusa.

  2. Il primo tratto della via cozzo rotondo oltre ad essere una vanella stretta che tutti sappiamo è anche ostacolato da vetture oblique in sosta e non consentono un normale deflusso. Dalle 7.30 alle 9 c’è una mole di traffico considerevole anche di provenienza extraurbana, e “incanalare tutti in quell’imbuto impropriamente definito strada non è una bella soluzione.
    Poi l’uscita in curva su via San giuliano direzione sorda (quindi a sinistra) è pericolosissima. in poche parole non è una strada idonea a svolgere il compito di bypassare la Rocciola Scrofani.
    Per una scuola non si puo’ chiudere una strada importante di collegamento fra le città limitrofe (rosolini.frigintini etc) oltre al traffico locale di popolatissime periferie modicane.
    La soluzione per evitare lunghe file che partivano dall’Airone fino all’incrocio (nelle ore scolastiche) sarebbe quella di snellire il traffico nella rototaria (difronte al benzianio per intenderci) o con un semaforo mobile (tipo quelli usati nei lavori stradali) ben funzionante e tarato max ogni 2 minuti, oppure 2 vigili che regolamentino il traffico sempre nella rotatoria uno lato roccioola scrofani, e un altro lato via risorgimento direzione centro. E’ un semplice suggerimento. Chi ne ha migliori del mio e piu’ fattibili libero di esporlo. Sono certo che la Polizia stradale lavora con competenza e professionalità al fine di agevolare tutta l’utenza, quindi saprà cogliere il senso di questo messaggio che non è critico ma propositivo. Grazie

  3. Sarebbe il caso, nel tratto San Pietro-Baricentro, con apposito personale, evitare le inversioni di marcia all’altezza delle tre scuole intercorrenti nel tratto, e prevedere a margine della carreggiata e in prossimità delle 3 scuole, apposite zone di sosta breve, per dare la possibilità di far scendere gli studenti. Il rallentamento che si registra tutti i santi giorni, purtroppo è determinato esclusivamente da queste infrazioni stradali. Per questo motivo necessita la presenza di agenti. Buon lavoro e speriamo bene.

  4. So che sto ponendo il mio quesito nel posto sbagliato,ma vorrei sapere se qualcuno di voi ha mai visto a modica un vigile dirigere il traffico?
    So che dirigendo il traffico soldi non ne entrano,ma potrebbe essere una soluzione al problema

  5. Propongo all’amministrazione che tutti i bambini vadano a scuola solo con i pullman. Ogni famiglia come per la mensa in base all’Isee contribuisce. Così solo i pullman portano i bambini a scuola. Si creano posti di lavoro. E le famiglie non si trovino a gestire scelte urbanistiche non volute o non saputo progettare causa mancanza di spazi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

nove − 9 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.