La morte di Emanuele Assenza, Modica attonita. Messaggio dall’ex scuola del giovane

3
10227

I carabinieri sono tornati la scorsa mattina in Via Risorgimento a Modica sul luogo teatro dell’incidente mortale avvenuto venerdì, poco prima della mezzanotte. I militari hanno proceduto a fare gli ultimi rilievi, verificando se sul posto ci sono telecamere al fine di definire l’esatta dinamica dell’incidente che ha visto coinvolti una BMW, condotta da un giovane modicano, e lo scooter a bordo del quale viaggiava Emanuele Assenza, studente dell’Istituto Tecnico “Ferraris” di Ragusa, modicano, conosciuto perchè figlio di Giorgio Assenza, titolare dell’omonima agenzia di onoranze funebri. Nonostante il tempestivo arrivo del 118 il minore non ce l’ha fatta: è deceduto. Anche l’automobilista è stato trasportato in ospedale ma è stato successivamente dimesso. In atto è indagato per omicidio colposo. I due veicoli sono stati sequestrati.
Modica si è svegliata apprendendo sgomenta la notizia. “Rimaniamo attoniti e sgomenti, di fronte alla notizia dell’improvvisa scomparsa di un nostro giovanissimo ex alunno – scrive la dirigente scolastica dell’istituto Comprensivo “Raffaele Poidomani”, Concetta Spadaro – in un post su Facebook. “Ci associamo al dolore immenso per la cara famiglia Assenza, i cui figli sono cresciuti nella nostra scuola, compreso Emanuele che solo l’anno scorso ha concluso il suo percorso di studi alla Giovanni Falcone.
Da oggi al giorno in cui si terranno le esequie del carissimo Emanuele, sul nostro sito e su questa pagina social ci asterremo da ogni genere di pubblicazione” Lunedì 17 Giugno, prima dell’inizio delle prove scritte degli esami, sarà osservato un minuto di silenzio. “Un piccolo simbolico gesto per salutare un altro angelo volato troppo presto in cielo”.

3 Commenti

  1. Una preghiera per questo angelo volato in cielo. Un invito al Signor Sindaco e al Comandante di Polizia municipale. Di provvedere a mettere una vettura civetta e a fare le debite segnalazioni di infrazioni del codice della strada. Prega per noi piccolo e grande uomo che non abbiamo conosciuto le tue doti e i tuoi talenti.

  2. Una vera tragedia che ci lascia sgomenti . Non entro nel merito della dinamica dell incidente perché non la conosco . Da automobilista però noto inciviltà , arroganza ,poco rispetto del codice della strada dilagante .Quando un serio e severo controllo da parte degli organi competenti a partire dall uso ormai consueto di guidare solo con una mano in quanto l altra è impegnata con il cellulare ? Eppure la sanzione è prevista dal codice stradale. E tanti rampanti politici ( ? ) per primi dovrebbero dare l esempio .

  3. troppe giovane vite morte sull’afalto, bisogna prendere provvedimenti seri per chi nn sa guidare e/o troppo indisciplinato. togliere la patente a vita punto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

5 × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.