Le lampade a led su Modica e le perplessità del Partito Democratico

2
1114

Il Partito Democratico apprezza la decisione dell’amministrazione comunale di sospendere l’istallazione delle lampade a led negli impianti di pubblica illuminazione del centro storico.
“Ciò a dimostrazione che non siamo sempre critici nei confronti del sindaco Abbate: quando costui ammette di sbagliare, noi del Pd siamo sempre i primi a porgere i nostri più sentiti apprezzamenti – precisa il segretario cittadino, Ezio Castrusini.
Non lo stesso, però, si il Pd si esprime a a proposito dei fatti che stanno alla base di questa decisione.
“Apprendiamo che la sostituzione delle lampadine classiche a luce calda con quelle a led a luce fredda è stata decisa bypassando il parere della Sovrintendenza che pure sarebbe necessario quando si adottano decisioni che riguardano il centro storico. E ciò mascherando il tutto come un’operazione di manutenzione ordinaria anziché come progetto di nuova illuminazione.
Apprendiamo anche che il consulente del Sindaco per il centro storico, Giorgio Belluardo, sta facendo ricerche di mercato nell’eventualità di poter rinvenire lampade led a luce calda.
Dato per scontato che il presunto esperto del Sindaco non sa che questa tipologia di lampade a luce calda da lui ricercate esistono da tempo, per l’ennesima volta siamo costretti a denunciare l’estrema faciloneria e grado di approssimazione con la quale l’attuale amministrazione gestisce la città e il costante disinteresse per il rispetto delle regole e della ragioni di opportunità che avrebbero voluto un coinvolgimento di uffici competenti, quale la Sovrintendenza”.
I Dem chiedono “se sia possibile che quando la giunta Abbate alza il livello della sua azione amministrativa oltre le mere scerbature, sono più i guai che combina che i benefici per la città”?

2 Commenti

  1. Effettivamente le luci a led installate col tipo di luce che fanno non sono il massimo in termini di impatto paesaggistico anche in periferia ma a maggior ragione nel centro storico e nelle viuzze caratteristiche di Modica.La luce calda da tutto un altro effetto.La vista panoramica di Modica vista di notte illuminata da tante lucine gialle la rende simile ad un meraviglioso enorme presepe e penso che la luce fredda dei led sia assolutamente inopportuna.E’ chiaro che il progetto di riconversione a led della città andava studiato e programmato dietro parere della sovrintendenza ma anche seguendo uno stile adeguato ad una citta’ regno del barocco.

  2. Non è che occorreva tanto ingegno nel capire che occorreva sostituire le vecchie lampade con quelle a led a luce calda. Poi che la Sovrintendenza non fosse stata avvertita è parte integrante di una politica di questa amministrazione che ritiene che le regole vengano rispettate a proprio piacimento.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

19 + venti =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.