Rosolini, corruzione. Condannato l’ex parlamentare all’Ars, Pippo Gennuso

0
2103

Un anno e otto mesi di reclusione. Ha patteggiato la pena col consenso del pubblico ministero, l’ex deputato regionale Giuseppe Gennuso, rosolinese, accusato di corruzione dalla Procura di Roma nell’ambito dell’inchiesta sulle “Sentenze aggiustate”, perchè aveva corrotto i giudici amministrativi siciliani per disporre una nuova tornata elettorale in 9 sezioni, 6 Pachino e 3 Noto, dopo la sparizione delle schede relative alla elezioni Regionali siciliane del 2012. Secondo i magistrati romani, l’esponente politico, che ha poi conquistato un seggio all’Ars nell’ottobre del 2014 grazie a quella mini elezione, avrebbe versato una tangente di circa 80 mila euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

uno × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.