Modica. Danni superiori al milione e mezzo di euro. Approvata delibera per riconoscimento stato di calamità

3
2917

La Giunta Municipale di Modica con procedura d’urgenza ha approvato questo pomeriggio la delibera con la richiesta del riconoscimento dello stato di calamità naturale a motivo dei danni che si sono verificati nella notte tra il 14 e il 15 ottobre.
La delibera approvata con annessa relazione dei danni presunti che sono quantificati in euro 1.750.000,00.
Nel particolare € 1.200.000,00 per il rirpristino delle condizioni di sicurezza del patrimonio stradale; €400.000,00 per i danni al patrimonio degli edifici pubblici; €100.00,00 per i danni alla rete fognaria; le opere eseguite in somma urgenza nell’immediatezza per rimozioni e smaltimenti € 50.000,00.
Sono queste quantificazioni di massima in attesa che saranno definitivamente formalizzate a seguito di accurati accertamenti in fase di esecuzione.
Nel quadro complessivo dei danni non sono compresi quelli subiti dalle strutture private in corso di acquisizione e che saranno successivamente quantizzate e inoltrate.
La delibera sarà inoltrata al Dipartimento regionale di Protezione Civile e quindi su proposta della Regione Sicilia alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’emanazione del relativo decreto.

3 Commenti

  1. Mizzica, in un battibaleno avete quantificato il valore del danno! Caspita che efficienza! Ma chi di dovere abboccherà o risponderà con una sonora pernacchia?

  2. Se fosse stato diversamente, allora si griderebbe allo scandalo a non aver mosso nemmeno un dito.
    Qualsiasi modo, c’e’ sempre da ridire.
    Anzi…meglio così di aver approvata la delibera per riconoscimento stato di calamità.
    Non per niente il Sindaco è stato rieletto da una marea di cittadini perchè davvero meritevole ed efficientissimo (come anche in questo caso).

  3. @cittadino modicano alias “mangiatore innamorato di lecca-lecca”: come fai a quantificare i danni dopo mezza giornata? È impossibile! Tranne che non spari numeri e casaccio! Comprendo che le casse comunali hanno bisogno di moneta e che il tuo idolo necessita di pecunia ma chi dovrebbe dare questi fondi sicuramente non è un fesso. Digli a quello li, visto che sbavi per lui, che prima dei fondi richiesti dovrà dare conto alla Corte dei Conti di Palermo e a qualcun’altro!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

5 × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.