Modica. Manutenzione al cavalcavia “Caitina”. Un’altra settimana di disagio

16
2543

“Qualche altra settimana di disagio per gli automobilisti che transitano sulla SS 194 all’altezza del cavalcavia che la collega all’area urbana della “Caitina” a Modica. Il tempo necessario per la messa in esercizio di un ponteggio sospeso che necessita dei suoi tempi di realizzo”. E’ quanto dichiara l’assessore alla Viabilità, Pietro Lorefice, in riferimento ai lavori di manutenzione del cavalcavia che necessita degli interventi urgenti di messa in sicurezza. Attualmente la viabilità nella trafficata arteria viene disciplinata dai semafori determinando dei rallentamenti al traffico.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

16 Commenti

  1. Tutto sto casino perché un geometra del comune ha visto un po di ferro scoperto. Ma chiedere un parere al Genio Civile no ?

  2. QUALCHE ALTRA SETTIMANA DI DISAGIO? Ma se ancora non ne è passata nemmeno una! Solo mezza giornata di caos. E poi quante settimane servono “PER LA MESSA IN ESERCIZIO DI UN PONTEGGIO” ??? Ma esiste un cronoprogramma o i lavori sono improvvisati, il traffico lasciato al suo destino e le comunicazioni fatte a fantasia?

  3. @Franco, sono d’accordo con lei, immagini chi avrebbe dovuto prendere la decisione di chiudere il viadotto Morandi. Lo avrebbero sbranato, già Grillo diceva che era tutto apposto e volevano fare le opere di manutenzione e la strada alternativa per rubare i quattrini. Gli italiani dovrebbero vergognarsi di essere così cattivi e giudicanti, ma lo sono con gli altri perché lo sono loro stessi. Purtroppo.

  4. Sono pienamente d’accordo con “zulu'”..gli italiani per lo piu’ un popolo irriguardoso e irrispettoso delle regole .. pronti a puntare il dito ed a giustiziare gli altri senza guardarsi loro .. ad esprimere giudizi e considerazioni su argomenti e cose su cui non hanno competenza… come disse Garibaldi a Teano al Re Vittorio Emanuele “… abbiamo fatto l’Italia, ora bisogna fare gli Italiani…” sono passarti oltre 150 anni ma quel popolo discendente da storiche origini tarda a venir fuori.

  5. 1 ) La larghezza di carreggiata , cosi come si svolgono i lavori , avrebbe permesso il transito nei due sensi di marcia anche se a velocità moderata , possibilmente con l’aiuto di movieri .
    2 ) Per sicuro si sarebbe potuto intervenire dall’alto (braccia idrauliche ad oc ) con il cantiere sul ponte Caitina , con reti di protezione sospesi per evitare la caduta di calcinacci od altro sulla strada sottostante , senza creare disagi alla circolazione .

    Ma per sicuro l’appalto non sarebbe stato affidato a questa ditta . . .
    Meglio far soffrire i cittadini che perdere “amici” . .

  6. A dire il vero il sindaco , cavalcando l’onda della”morandofobia”ha perpetrato un abuso sulla circolazione sul ponte Caitina .
    Per limitare la circolazione sullo stesso , ha avuto la collaborazione (impropria)di un”tecnico”del comune , così da vietare il transito a 35 quintali (3,5 T) .
    Ma la struttura non ha problemi strutturali importanti , andava solo fatta un restauro superficiale , così come col viadotto Guerrieri .
    A mio modo di vedere “gatta ci cova . .”

  7. Gestione mohicana dagli anni 20 del novecento fino alla ininterrotta cementificazione di oggi e dopodomani
    Ridicola Modica

  8. Vorrei chiedere alla amministrazione Comunale se ha messo in atto tutte le dovute azioni per monitorare la copertura dell’alveo di corso Umberto, Via Marchesa Tedeschi, Viale Medaglie d’oro e via Tirella. Se non ricordo male la copertura di corso Umberto (parte alta) è stata fatta nel 1962 (56 anni). A chi spetta il controllo della stabilità e la manutenzione: al Comune? alla Regione? al Genio Civile? Sarebbe bello che il Sindaco o qualcuno degli assessori diano assocurazione a tutti i Modicani.

  9. Siamo in Italia se si fa un. Lavoro si critica se nn ai fa si critica faccio ogni giorno questa strada basta partire un po’ prima

  10. @ TURI, SOLO PER CORRETTEZZA STORICA, PARE CHE LA FAMOSA FRASE:ABBIAMO FATTO L’iTALIA, ORA FACCIAMO GLI ITALIANI SIA DI MASSIMO D’AZEGLIO, NON DI GARIBALDI, CHE SEPPE DIRE SOLO: O B B E D I S C O

    In quanto ai lavori di manutenzione, bene ha fatto il sindaco, anche se ci sono dubbi sull’assegnazione dei lavori … ma quella è un’altra cosa.

  11. Non si lavora di notte o di estate per mostrare protagonismo a mentecatti cittadini, da cui ricevere il voto dopo appena 5 anni

  12. Zappullese, pienamente d’accordo.. Visto che si trattava di lavori ampiamente previsti, perché non avvisare in tempo la cittadinanza, magari attraverso i mezzi di comunicazione come RTM? E perché non annullare il mercato settimanale che si tiene alla sorda proprio in concomitanza dell inizio dei lavori? Così complicato?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome