Soppresso il Mercatino di Viale del Fante a Ragusa. Morando: “Purtroppo avevamo ragione”

0
3463

“Nelle scorse settimane avevamo espresso tutta la nostra preoccupazione per quello che sarebbe potuto accadere in centro storico, e più precisamente in viale del Fante a Ragusa, dopo la decisione, seppur legittima, della Coldiretti di spostare il proprio mercatino degli agricoltori in via Germania, quindi in un’altra sede periferica.

Ci eravamo rivolti all’amministrazione comunale chiedendo spiegazioni e l’assessore comunale allo Sviluppo economico, Nella Disca, ci aveva assicurato, sminuendo il nostro allarme, sottolineando che, rispetto alle informazioni in suo possesso, si sarebbe trattato solo di un raddoppio dell’evento e che nessun problema, in ordine alle presenze di operatori, si sarebbe registrato per il mercatino a chilometro zero del centro storico. Purtroppo appuriamo che le informazioni dell’assessore Disca non erano corrette perché sabato scorso, al mercatino di viale del Fante, c’era soltanto uno stand”. A denunciarlo il consigliere comunale del Movimento Civico Ibleo, Gianluca Morando, che torna a battere sul tasto della necessità di fare ulteriore chiarezza su quanto sta accadendo. “L’amministrazione comunale, nella persona dell’assessore Disca – prosegue Morando – si era assunta una precisa responsabilità quando aveva sottolineato che avrebbe fatto di tutto per garantire che non ci sarebbero stati problemi. Ebbene, nulla di tutto questo. Purtroppo, di fatto, è come aver soppresso il mercatino di viale del Fante. A noi dispiace perché si tratta di una ulteriore penalizzazione per il centro storico. E, purtroppo, avevamo ragione quando era stato lanciato l’allarme. Chiediamo, dunque, alla giunta municipale, e all’assessore Disca in particolare visto che aveva preso a cuore il problema, di intervenire per trovare una soluzione visto che così com’è, secondo noi, non può andare”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

19 + 10 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.