Abbate. “Il freddo congela le idee dei Cinquestelle di Modica”

1
1921

Lo sbalzo termico di questi giorni deve aver confuso le idee degli attivisti 5stelle di Modica che in un comunicato a difesa del sacrosanto diritto allo sciopero e contro le aule scolastiche ghiacciate tirano in ballo l’Amministrazione Comunale senza aver la minima idea di quello di cui stanno parlando.

I problemi di mancanza di riscaldamento che hanno provocato proteste da parte degli studenti riguardano solo gli istituti scolastici superiori che, a beneficio di chi lo avesse dimenticato o fa finta di averlo dimenticato, afferma il sindaco Abbate in risposta alla nota del Movimento Cinque Stelle, sono di esclusiva pertinenza provinciale. Quindi più che cercare spiegazioni a questa Amministrazione dovrebbero girare le domande ai loro rappresentanti a Palermo. Perché non chiedono loro la ragione per cui la Regione Sicilia non manda i fondi alle province in modo da provvedere al riscaldamento delle scuole? Che cosa hanno fatto i loro deputati per risolvere questa situazione? Quali azioni intendono mettere in campo nei prossimi mesi per affrontare l’emergenza? E’ facile puntare il dito su questo e quello, fare i moralizzatori, i difensori degli oppressi. Altro discorso quando c’è da prendersi le proprie responsabilità, quando c’è da fare qualcosa di concreto per i cittadini. Noi “qualcosa” di concreto per gli alunni delle scuole di NOSTRA competenza lo abbiamo fatto, prosegue Abbate. Abbiamo assicurato il trasporto urbano ed extraurbano, abbiamo effettuato tutte le verifiche statiche sulle strutture scolastiche, decine di cantieri hanno lavorato in tutti gli edifici scolastici la cui gestione ricade sotto la responsabilità del Comune. Stiamo costruendo, grazie a fondi ministeriali, un nuovo importantissimo polo scolastico dotato di strutture sportive e culturali che sarà a servizio non solo degli alunni ma dell’intera comunità. Stiamo tagliando sugli affitti trasferendo diverse classi in edifici già di nostra proprietà. Per quanto riguarda i riscaldamenti e l’efficientamento energetico ci sentiamo in dovere di consigliare agli amici penta stellati di prendere esempio da quello che abbiamo realizzato fino ad oggi. Impianti fotovoltaici sugli edifici, sostituzione di infissi, affidamento a ditte specializzate per la sostituzione dei vecchi impianti di riscaldamento con relativo efficientamento per garantire risparmio economico ed efficienza degli stessi che da due anni sono in attività dal 15 novembre al 15 marzo. Partecipare ai bandi, come abbiamo fatto fino allo scorso sabato mattina, quando abbiamo inserito in graduatoria utile due progetti che riguardano Piano Gesù e Santa Teresa per il risparmio energetico. Vogliamo invitare il meetup a presentarci una lista di interventi simili ai nostri fatti però da una Amministrazione Cinquestelle

1 commento

  1. Si sa che nei 5s locali ci sia parecchia ignoranza amministrativa ma sarebbe opportuno che ognuno guardi ai propri panni … da lavare!!!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

10 − 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.