Gomme termiche: quali sono le migliori e perchè bisogna munirne le proprie vetture

0
1417

Come ogni anno, questo è il periodo di cambiare l’“abbigliamento” della propria autovettura, montando le gomme invernali. La prima domanda da farsi è quale siano quelli più adatte alla propria automobili. Non tutte le ruote, infatti, sono in grado di garantire le stesse prestazioni.

Il TCS (Touring Club Svizzero), ha messo sotto esame 32 pneumatici invernali (divisi in dimensioni 195/65 e 215/65). Lo scopo è quello di reperire quelli migliori per affidabilità e sicurezza. Sono stati effettuati numerosi test su asciutto, bagnato, neve e ghiaccio allo scopo di ottenere valutazioni il più possibili certe. Questo è quanto emerso dalla ricerca.

I migliori pneumatici

Il test hanno evidenziato tre case produttrici particolarmente consigliate per affrontare le strade invernali. Anzitutto le Continental. I pneumatici prodotti dalla casa made in Germany risultano particolarmente adatti

nella dimensione 195/65, ovvero per vetture di cilindrata come Wolswagen Golf, Citroen C4 e Fit Tipo. Le Continental risultano avere le migliori prestazioni sul bagnato tra le marche prese in esame. Sempre in questa categoria, i pneumatici migliori sul ghiaccio, risultano, invece, gli Esa-Tecar. Per quel che riguarda le dimensioni maggiori 215/65, ovvero i pneumatici in dotazione ai Suv, è la Dunlop la marca migliore. La casa produttrice britannica con il suo Winter Sport 5, ha creato un pneumatico molto equilibrato e bilanciato, capace di cavarsela in modo egregio su tutte le strade e in ogni contesto climatico. E se si volessero acquistare?

Pneumatici invernali contro estivi

Esistono automobilisti che hanno ancora dubbi se munire o meno la propria auto di pneumatici invernali. Le loro incertezze derivano dalla spesa che bisogna sostenere per avere un altro set di gomme. A questi indecisi, potrebbe essere d’aiuto la ricerca condotta dal sito specializzato “Alvolante”. Sono stati messi a confronto sei pneumatici dei costruttori fra i più noti, tutti nella misura 205/55 R 16 91H, la più diffusa in Italia. A questi sono stati aggiunti i Continental Premium Contact 5, abbinati alle catene. Lo scopo di tali test era quello di stabilire se in condizioni ambientali sfavorevoli, le gomme estive abbinate alle catene dessero gli stessi tempi di reazione di quell termiche. I test hanno emesso un verdetto unanime: le ruote invernali hanno una velocità di risposta maggiore. Sulla neve la differenza tra gomme invernali e catene è enorme. Gli spazi d’arresto si aggirano intorno ai 17 metri per le termiche, mentre al pneumatico estivo dotato di catene sono serviti oltre 28 metri (il 68% in più rispetto al primo). Anche sul bagnato la risposta è stata migliore nella maggior parte dei casi per i pneumatici termici: andando ad una velocità di 80 km/h la frenata è stata di 52,2 metri contro 54,5 di quelli estivi. Questi esperimenti dimostrano come, per una maggior sicurezza, sia consigliabile dotare i propri veicoli di pneumatici termici durante il periodo di legge.



LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

diciotto − tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.