Acate. Lotta allo spaccio di droga in contrada Macconi: Carabinieri arrestano due magrebini.

0
1086

Nel corso della giornata di ieri, ad Acate, i Carabinieri della locale Stazione hanno effettuato numerose perquisizioni, personali e domiciliari, in Contrada Macconi, finalizzate a contrastare attivamente la detenzione e lo spaccio di sostanza stupefacente, specie tra i giovani e nei luoghi di loro principale aggregazione.

L’attività, conclusasi positivamente, ha permesso di arrestare due magrebini con precedenti penali, Mansour Mouez, tunisino di 34 anni, e Messaoudi Firas, algerino di 31, sorpresi con della cocaina.
L’atteggiamento nervoso ed agitato dei due giovani, durante un normale controllo lungo la riviera, ha subito insospettito i militari che li hanno perquisiti, senza però trovare alcunchè. Si è deciso così di estendere la perquisizione anche alla loro abitazione, rinvenendo nell’angolo cottura della casa un involucro di cellophane contenente quasi 5 grammi di polvere bianca. L’immediato controllo con il kit narcotest ha consentito di appurare che si trattava di sostanza stupefacente del tipo cocaina: la droga così rinvenuta è stata sottoposta a sequestro penale.
E’ scattato l’arresto in flagranza di reato per i due magrebini che, dopo essere stato condotti presso la caserma di via Galileo Galilei e espletate le formalità di rito, sono stati associati alla Casa Circondariale di Ragusa, a disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale ibleo, dott. Andrea Sodani, dinanzi al quale dovranno rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio.
La droga sequestrata, invece, è già stata inviata presso il Laboratorio di Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa al fine di stabilirne il principio attivo e il numero di dosi ricavabili.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

quattordici + 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.