“Spese pazze” a Modica? I chiarimenti del Sindaco Ignazio Abbate sull’organizzazione della visita del Principe di Monaco.

10
3329

A Modica si parla ancora della visita del Principe Alberto II di Monaco e tante sono le polemiche che sono nate sulla vicenda. Si rimprovera in sostanza al Sindaco di Modica di aver speso tanto per organizzare la visita e di averlo fatto in un momento sbagliato per la situazione finanziaria dell’ente e per la città di Modica. Basta pensare alla situazione in cui si ritrovano i lavoratori della “Spm” che non hanno ancora percepito sei mesi di stipendio.

Ma il Sindaco chiarisce che è stata spesa una cifra irrisoria. Spiega, inoltre,che ogni sua scelta è pensata per accrescere il patrimonio della città e per rendere Modica quanto più nota possibile.
“Tutto ciò che poteva gravare su Modica – spiega il Sindaco, Ignazio Abbate – è stato a carico del Principe monegasco per ciò che concerne albergo o cene o per le misure di sicurezza, gestite dallo staff e dalla delegazione del Principe stesso. Sono stato più volte – spiega – attaccato per le spese sostenute per la ristrutturazione e la riapertura del Castello, ma tengo a precisare che la ristrutturazione sarebbe avvenuta ugualmente, a prescindere dalla visita. Era infatti in programma. Abbiamo soltanto lavorato per accelerare i tempi in vista della visita del Principe per poterlo inaugurare in sua presenza”.
Si tratta di 52 mila Euro per la realizzazione della rampa di accesso al Castello, fondamentale per la sua riapertura. Altra spesa riguarda l’illuminazione di Palazzo degli Studi, costata 20 mila Euro.
“Stiamo lavorando – prosegue il Sindaco – per rendere efficiente l’illuminazione nella nostra città e continueremo a farlo. Rendere più moderno il sistema di illuminazione permette peraltro di ammortizzare i costi di consumo e di manutenzione. Anche questa spesa prescinde dalla presenza di Alberto II di Modica”.
È stata dunque a carico del Comune la pulizia di Palazzo della Cultura e di Palazzo San Domenico, l’acquisto dei fiori e la sistemazione delle transenne utilizzate per motivi di sicurezza giorno 10 e 11 ottobre.
“Abbiamo lavorato e continueremo a farlo per l’immagine della nostra città, per promuovere in tutto il mondo la nostra storia e il nostro patrimonio. Tutte le azioni intraprese si pongono questo obiettivo. Vogliamo far conoscere Modica e tutte le sue ricchezze gastronomiche e storiche. Siamo certi che collaborazioni economiche e turismo permetteranno a Modica di superare questo momento di crisi. Questi andranno a vantaggio – conclude il Sindaco – di tutta i settori”.

10 Commenti

  1. Quello che piace del Sindaco, rispetto ad altri soggetti e’ che riesce a chiarire posizioni dubbie, poste da terzi, con pacatezza e signorilita’, senza preconcetti e presunzione, sopratutto! La dialettica tra Istituzione e cittadini deve essere cosi altrimenti e’ solo arroganza.

  2. Quindi la presunta megacena avvenuta a Scicli sarebbe stata a totale carico del principe?
    Lo si spera, dato il presunto megaconto… che oltre ad essere inquietante già per il suo ammontare, è andato ad un ristoratore di Scicli, e non di Modica… tanto a cuore a parole ma forse un po’ meno a fatti.

  3. Non c’è niente da chiarire tutto quello che stato speso e a carico dei Cittadini . Se cari cittadini . questo non è motivo di farci Infuriare la scelta a chi la pensa come Me .Stiamo Pagando il Sale più Dell’Olio
    Andiamo ai punti citati : la Scalinata 52 mila €. Illuminazione 20mila€ .
    Ma sta benedetta scalinata con 6 o7 gradini e con semplice (forse ferro)Quando c’è Costata Io penso 8 mila€ a gradino la rimanenza saranno stati i CHIODI
    Ill ‘iminarione altri 20mila € Ma di cosa stiamo Parlando .
    Questo non è un vantaggio come Dite è Uno Svantaggio che Porteremo non so per quanti anni ancora . Siete egoisti e ipocriti !!!!!!

  4. Essere di parte significa anche commentare sempre positivamente le posizioni del sindaco.
    Carissimo Cataldi, a parte che ci sarebbe tanto da dire su queste ultime spese, ma anche a volerle accettare perchè comunque qualcosa di utile ne è derivato, perchè non parla di tutti quegli argomenti di VITALE IMPORTANZA CHE IL SINDACO HA SOTTACIUTO?
    Perchè non commenta le cartelle pazze che il sindaco ha fatto pervenire pur di giustificare uscite di bilancio forzate?
    Perchè non commenta tutte le azioni che il sindaco ha messo in atto con grave nocumento ai cittadini?
    Perchè non commenta l’inerzia del sindaco nei confronti della città?
    VERDE PUBBLICO (e non mi riferisco alle scerbature), PARCHEGGI, PIANO DI VIABILITà, TRASPORTO PUBBLICO …. e non vado oltre.
    Grazie per le sue controdeduzioni.

  5. Per Ignazio Giunta. Le faccio osservare che non sono voluto entrare nel merito della vicenda, anche se qualcuno ha tentato di tirarmici per i capelli. Quello che ho fatto osservare è che rispetto ad altri soggetti, che per portare avanti le loro tesi sconclusionate e prive di alcun fondamento storico e scientifico, aggrediscono, dall’alto del loro pulpito, pubblico o privato che sia, sbeffeggiando la controparte nella speranza di coprire queste proprie manchevolezze, il Sindaco, in questa occasione, invece, ha mostrato self control e tratto, qualità oggi, come le ripeto, non comuni. Per il resto sono a sua completa disposizione per un confronto nel merito in cui può, in parte, per sua meraviglia, anche trovarmi d’accordo!

  6. @Carmelo Cataldi: eevidentemente Lei o non conosce questo Sindaco o fa finta di non conoscerlo. Oggi che è uscito al naturale i modicani lo conoscono troppo bene. Ed anche LEI signor Cataldi ogni qualvolta che andrà a pagare le tasse se ne ricorderà perche il suo SINDACO ha portato in dissesto una città.

  7. Se quel personaggio in cerca di autore è una persona pacata e signorile, senza presunzione e preconcetti, io sono Papa Francesco II°!!! Diciamo che stiamo entrando nella sua nuova campagna elettorale e che vorrebbe ripulirsi con le solite frottole tutti gli errori fatti, in buona o mala fede (questo lo vedremo a tempo debito); dovrebbe però anche spiegare il motivo per cui ci sono lavoratori senza stipendio da sei mesi, altri da quasi tre mesi, fornitori non pagati; ci spieghi come è finita con il debito con l’Enel, con Telecom, con la 3; ci spieghi dei debiti fuori bilancio che ha creato e che continua a creare, nonostante il prossimo default; ci spieghi questo personaggio il motivo della delibera che aumenta di altri 50 mila euro le spese per le feste e i festini. Quante cose dovrebbe spiegare alla cittadinanza, quella attiva e pensante e non certo ai tifosi e agli ignoranti. Se è con la coscienza a posto perchè non indice un confronto pubblico, carte alla mano con la città, con le varie categorie lavorative, con i cittadini? Ha il coraggio di farlo? Giammai !!! (per pura informazione : se qualcuno ritiene di volermi querelare, faccia pure, sarò sempre a disposizione dato che non mi faccio intimidire da stupidi e mediocri personaggi)

  8. Per correttezza desidero precisare che gli “stupidi e mediocri personaggi” non sono riferiti o riferibili all’articolo, alle persone inserite nell’articolo e ai commentatori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

undici − sei =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.