Dal cambio gomme all’assicurazione: gli automobilisti si rivolgono ad internet

0
1276

L’estate è ormai alle spalle già da un bel pezzo e, col passare dei giorni, il clima diventa sempre più freddo. Con l’inverno alle porte, gli automobilisti sono chiamati ad equipaggiare la propria vettura con le gomme adatte alle temperature rigide e, dove serve, alla neve. Le gomme invernali, però, rappresentano un costo non da poco da sostenere, così come gli altri interventi di manutenzione. Alcuni sono obbligatori per legge, come appunto la dotazione di gomme invernali, altri sono a discrezione dell’automobilista ma altrettanto utili in termini di aumento della sicurezza. Con l’evoluzione tecnologica gli automobilisti hanno trovato nel web un valido alleato in grado di calmierare le spese e individuare le offerte migliori. Sul web, infatti, esistono diversi portali dove richiedere preventivi online, come già avviene col servizio offerto da facile.it per l´assicurazione RC auto. In questo modo è possibile confrontare diverse offerte e scegliere la migliore.

Secondo la normativa vigente a partire dal 15 novembre 2017 fino al 15 aprile 2018 bisogna provvedere alla sostituzione delle gomme estive con quelle omologate M+S, ossia quei pneumatici invernali di ultima generazione. In alternativa è possibile circolare tenendo a bordo dell’auto delle catene omologate da usare in caso di necessità. Ogni regione o comune può, comunque, decidere di adattare il periodo di riferimento in base alle condizioni atmosferiche specifiche.

Per quanto riguarda il periodo estivo non vi è l’obbligo di montare delle gomme specifiche. E’ consentita la circolazione purché i pneumatici rispettino i requisiti dell’indice di velocità.La multa per chi circola senza gomme invernali nelle strade dove vige l’obbligo parte da 41 euro nei centri abitati, 84 euro fuori dai centri abitati e può arrivare ad un massimo di 318 euro. Inoltre, oltre alla pena pecuniaria, ci si becca la sanzione accessoria con la decurtazione di tre punti dalla patente e le forze dell’ordine hanno inoltre la facoltà di sequestrare il veicolo fino a quando il proprietario della vettura non provvederà alla sostituzione dei pneumatici secondo le norme del Ministero dei Trasporti. Ricordiamo che le gomme invernali, per essere omologate, devono avere la sigla M+S, ovveroMud&Snow. Su alcuni pneumatici troviamo impresso il simbolo del fiocco di neve racchiuso in una montagna, questo sta a indicare che sono omologati per prestazioni su neve. I ciclomotori, invece, non hanno l’obbligo di montare gomme da neve nel periodo invernale, bensì possono circolare tutto l’anno con le gomme estive. Le moto, però, hanno il divieto di circolare in caso di neve, ghiaccio o nevicata in atto, anche se dotate di gomme invernali.

Come detto, internet offre davvero soluzioni per risparmiare su questi adeguamenti. Per trovare il set di gomme più conveniente esistono siti come trovagomme.it, mentre altre piattaforme specializzate offrono dispositivi di sicurezza e altre attrezzature professionali con invio gratuito direttamente a casa. Per verricelli offroad, ad esempio, si possono comprare diversi modelli direttamente alla pagina https://www.expondo.it/verricelli-12v/ e in questo modo si tagliano i costi intermedi tra produttore e utente finale. Per i meno esperti, ovviamente, resta fondamentale recarsi dal meccanico di fiducia per ricevere i giusti consigli ed eseguire interventi specifici.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

sei + 16 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.