Calcio, Promozione. Il Frigintini pareggia a Noto ma recrimina

0
915

Un punto guadagnato o due punti persi? E’ quest’ultima ipotesi a prevalere fra i rossoblù del Frigintini al termine della gara di Noto, terminata sul 2-2. Contro la Rinascitanetina Bennardo e compagni iniziano alla grande e mettono in mostra una buona tenuta e caparbietà nelle ripartenze (almeno a tratti). Rossoblù più intraprendenti e già al 6’ falliscono la prima palla gol con Davide Calabrese che dal dischetto del calcio di rigore tenta di “piazzare” il tiro –anziché tirare di potenza-

e i difensori locali riescono a liberare. Un minuto dopo però, un lancio di Bennardo per Vicari consente al centravanti di involarsi verso il portiere locale e superarlo con un pallonetto per lo 0-1 del Frigintini. Al 22 locali vicini al pareggio con Raeli, ma la conclusione sfiora il palo e termina fuori. I rossoblù di mister Adamo non sprecano molte risorse nel controllare la temuta e non avvenuta reazione della formazione locale e il primo tempo si chiude sul vantaggio del Frigintini. Appena all’inizio del secondo tempo un contrasto in area rossoblù viene sanzionato con un calcio di rigore, che viene concesso benevolmente in favore della Rinascitanetina. Penalty trasformato da Matteo Fusca per l’1-1. Al 14’ la più clamorosa palla-gol fallita dal Frigintini. Vicari va via in contropiede e si presenta a tu per tu con il portiere locale, l’attaccante non accenna a superarlo e –invece- passa il pallone lateralmente (ma leggermente in avanti) per il liberissimo Davide Calabrese che lo mette dentro ma si trovava in fuori gioco e quindi gol annullato (sarebbe bastato che Calabrese fosse rimasto dietro la linea del pallone per realizzare validamente la rete). Gol del 2-1 per i rossoblù frigintinesi che arriva ugualmente al 21’ in seguito ad un calcio di punizione battuto da Bennardo con il portiere che non trattiene il pallone e Dongola ribadisce in rete. I locali attaccano disordinatamente e a volte la mettono sul piano dello scontro fisico. Al 27’ l’occasione per il Frigintini di chiudere i conti ed è ancora Vicari ad avere il pallone del 3-1. La conclusione dell’attaccante rossoblù colpisce il palo e Cassarino manda alto sulla traversa il tentativo di ribadire in rete il pallone respinto dal legno. Quando di falliscono le occasioni è una legge non scritta ma ripetitiva che si viene puniti. Ed infatti al 36’ Bojarski si incunea fra due difensori rossoblù e sigla il 2-2. Gli ultimi minuti della gara vedono ancora i rossoblù alla ricerca del gol della vittoria, arrivano dalle parti di Modica ma non riescono più a ripassare in vantaggio. Si chiude sul 2-2 con il rammarico del tecnico, calciatori e dirigenti al seguito della squadra. “Dopo quelli di domenica scorsa –afferma il presidente Salvatore Colombo- abbiamo buttato al vento altri due punti oggi. Dovevamo chiudere la partita con le occasioni che abbiamo creato e non abbiamo saputo capitalizzare. Pazienza, perché a quest’ora saremmo in una posizione di classifica più rassicurante”.
Queste le formazioni:
Rinascitanetina: Modica, Sgambato, Basile (C. Fusca), M. Fusca, Incatasciato, Sessa (Manganaro), Ruffo (Salemi), Bojarski, Raeli, Cutrali, Iacono (Miranda). All. Tringali.
Frigintini: Retrime, Sparacino, Dongola, Cassarino, Bonomo (Iapichino), Fidone, Krjos, Vilardo (S. Garaffa), Vicari (Anania), Calabrese, Bennardo.
Arbitro: Vazzano di Catania: Assistenti: Debole e Rizza di Catania
Reti: pt.7’ Vicari; st.4’ M. Fusca (rigore); st.21’ Dongola; st. 36’ Bojarski

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

diciannove − 15 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.