Italiani: un popolo di giocatori tra lotto, scommesse e trading online

0
2245

Gli italiani, si sa, sono un popolo di giocatori.In passato si parlava solo del gioco del lotto, o di giocare la schedina e di fare 13 al toto calcio. Con il passare degli anni, i gusti di giocatori e scommettitori di tutto il mondo, compresi quelli italiani, si sono evoluti, complice in primis l’aumento delle opportunità.

Pensiamo all’ascesa del poker online, e più in generale dei casinò online,o alle scommesse sportive, letteralmente esplose in questo ultimo periodo.L’evoluzione tecnologica, e soprattutto l’avvento dell’era internet, ha consentito di creare tutta una serie di nuovi prodotti a cui i consumatori possono accedere dalla comodità di casa loro.

Parallelamente al settore del gioco d’azzardo ha continuato a crescere un altro settore a cui gli italiani sono sempre più interessati, sia come intrattenimento, sia come fonte alternativa di guadagno.Stiamo parlando del trading online.Quella per questo settore è una passione che gli italiani stanno scoprendo sempre di più.

Il punto di partenza dell’ascesa di questo settore è stato sicuramente l’apertura al grande pubblico del mercato forex, il mercato valutario, che grazie alla sua immensa grandezza e liquidità ha consentito ai broker di abbassare progressivamente i depositi minimi necessari per aprire un conto d’investimento.

Oggi infatti è possibile cominciare a operare sul mercato forex con un conto da poche centinaia di euro, solitamente 200 €.Con il trading sul mercato forex si eseguono operazioni speculative sul tasso di cambio che intercorre tra due valute. In parole più semplici, prendendo ad esempio il tasso di cambio più famoso, ovvero quello tra euro e dollaro, o EUR/USD, se l’investitore crede che l’euro si rafforzerà nei confronti del dollaro, allora andrà long sugli euro (comprerà euro), e contestualmente andrà short sui dollari (venderà dollari). O viceversa nel caso pensasse che sarà il dollaro a rafforzarsi.

Per molti, tuttavia, il trading sul forex non è di facile intuizione, ed è per questo che un altro settore del trading online è cresciuto enormemente. Stiamo parlando del CFD trading online.

I CFD (Contratti per differenza) sono contratti derivati che consentono di speculare sulla quotazione di qualsiasi strumento d’investimento, comprese le azioni societarie.Il trading sulle azioni, infatti, risulta di più facile comprensione. Se una società va bene, gli investitori comprano le sue azioni, e il prezzo sale. Se succede il contrario, il prezzo scende.

Con i CFD è possibile speculare sui rialzi e ribassi del prezzo delle azioni senza però dover fisicamente comprare le suddette azioni. In pratica, prima dei CFD, per poter fare trading sulle azioni era necessario comprare fisicamente dei pacchetti azionari, cosa molto dispendiosa visto i prezzi effettivi di molte di queste, e nella maggior parte dei casi si poteva guadagnare solo se il prezzo delle azioni saliva.

Con i CFD invece, trattandosi di contratti derivati, i broker forniscono l’utilizzo della leva finanziaria, che consente ai trader di effettuare lo stesso tipo d’operazione di un vero acquisto, ma con un prezzo molto ridotto. In più, è possibile speculare sia sui rialzi ma anche sui ribassi del prezzo delle azioni, attività diventata estremamente facile ed intuitiva.

Ma non è finita qui.

Tra gli ultimi prodotti per il trading destinato al grande pubblico troviamo infine le opzioni binarie. Le opzioni binarie riprendono il concetto del CFD trading, ma rendendolo ancora più semplice.

Con le opzioni binarie tutto quello che occorre scegliere è l’importo dell’investimento, il limite di tempo, e la direzione che si pensa il prezzo prenderà. Se allo scadere del limite di tempo il prezzo avrà preso la direzione sperata, anche solo di poco, si otterrà un guadagno di circa l’80% della somma investita. Viceversa, si perderà semplicemente ciò che si era investito.

Occorre comunque precisare che tutte queste attività, sebbene siano state rese semplici e intuitive, rimangono sempre e comunque delle attività finanziarie di natura speculativa. Ogni operatore professionista sa che, in questo ambito, la difficoltà di avere successo effettivo è alta, ed il rischio di perdere interamente l’importo investito nel conto è altissimo, soprattutto per chi è alle prime armi.

Il consiglio unanime dei professionisti è quindi di non prendere mai sottogamba questo tipo di attività considerandole alla stregua di scommesse sportive o di giochi d’azzardo più elaborati, ma di investire del tempo nell’apprendimento e nella pratica, fatta in primis con conti d’investimento virtuali o demo, che azzerano ogni tipo di rischio iniziale.

Ma soprattutto, il primo consiglio, o la prima regola d’oro, rimane semprequello, il più importante: non investire mai più di quanto non ci si possa permettere di perdere.